MAGAZINE

Il meglio del Blog

Prevenire il contagio in sala d’attesa.

pediatria e coronavirus

La Federazione italiana medici pediatri (FIMP) tramite un comunicato detta alcune regole da osservare durante le permanenze nelle sale d’attesa degli ambulatori. Considerato che il Coronavirus è presente in Italia proprio nel momento in cui l’epidemia influenzale stagionale è in fase di massima diffusione le sale d’attesa degli studi medici, in particolare quelle dei pediatri, sono stracolme di pazienti ed e’ necessario tenere presente alcune precauzioni da intraprendere. È importante non portare i bambini a studio o in pronto soccorso, soprattutto se affetti da comuni sintomi respiratori come tosse, raffreddore e febbre, ma di prediligere un primo contatto telefonico con il proprio pediatra e se proprio dovesse esserci la necessità di recarsi personalmente dal dottore bisogna prendere alcuni accorgimenti:
⁃       andare in ambulatorio solo dopo aver concordato telefonicamente la visita;
⁃       entrare in sala d’aspetto solo quando esce il paziente precedente;
⁃       tenere in braccio il bambino se non è in grado di star seduto;
⁃       controllare che il bambino tocchi meno possibile le attrezzature dello studio;
⁃       in attesa della visita, far usare al piccolo un gioco portato da casa e non permettergli di condividerlo con altri pazienti.
Purtroppo del Coronavirus si sa ben poco, qualcosa che si è capito è che i bambini se lo contraggono non hanno, per fortuna almeno fino ad ora, grosse conseguenze negative, però è sicuro che fanno da tramite fra il virus e la famiglia. Per cui è necessario prendere tutti gli accorgimenti possibili per evitare la massima diffusione del virus.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password

    Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

    375,00 € & Spedizione GRATUITA

    PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO