MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come ottenere una posizione alta nei motori di ricerca

sito web seo

Per chi ha aperto un nuovo sito web online e vuole avviare un buon posizionamento ed ottimizzazione per il suo sito sui motori di ricerca., la guida raccoglie strumenti gratuiti che si possono reperire su internet, per verificare e posizionare un nuovo sito web.

Di seguito i 10 passi fondamentali che consigliamo  di seguire per verificare il sito, ottimizzarlo ed iniziare a posizionarsi in Google una volta lanciato il proprio sito online:

1. Google Analytics – Il primo passo da seguire è creare un account Google Analytics, ottenere un codice / ID di monitoraggio, ed inserirlo nel proprio sito verificandone così la proprietà. Per chi ha un sito in WordPress, basta inserire tale codice in Admin – Opzioni Tema – Strumenti Webmaster – Tracker Statistiche Sito. In generale, comunque, esistono diverse guide online per verificare Analytics sul proprio sito, adatte ad ogni esigenza.

2. Google Webmasters – Il secondo passo iscriversi a Google Webmasters Tool collegando il proprio sito, validandone la proprietà. In questo modo si verifica con Google che il sito appartiene effettivamente al proprietario dell’account Webmasters. Questo ottimo strumento è tra i più efficaci per il posizionamento di un sito. Per gli utenti WordPress, ecco un ottimo video su come verificare il proprio sito in Google Webmasters Tools. Dopo la verifica, all’interno di Google Webmasters si possono trovare ottimi strumenti seo gratuiti per migliorare il proprio sito ed il posizionamento online.

3.Sitemap – Una volta collegato verificato il proprio sito con Google bisogna creare ed inviare una sitemap ( Una Sitemap è un file sul tuo sito che indica a Google quali sono le pagine che dovrebbe conoscere ). La sitemap aiuta molto google ad indicizzare il tuo sito web. Per creare una sitemap esistono diversi strumenti da installare nel sito, oppure per chi non sapesse come crearne una, un ottimo sito che permette di creare sitemap online in pochi secondi è xml-sitemaps.com. Una volta creata, la si può testare ed inviare a Google attraverso Google Webmasters.

4. Iscrivere il Sito a DMOZ sarebbe un altro passo importante , in quanto questa directory di siti web è presa in considerazione dalla maggior parte dei motori di ricerca, e permette di dare più affidabilità al proprio sito e renderlo più “affascinante” per le ricerche.

5. Favicon – E’ importante inserire una favicon (ovvero l’icona che rappresenta il vostro brand ed è presente in ogni pagina del sito), in quanto è considerata negli algoritmi di ricerca ed è da tenere in conto . E’ infatti molto probabile che i motori di ricerca utilizzino anche questo fattore per stabilire la posizione di una pagina tra i risultati di ricerca.

6. Ridimensionare le immagini del sito Importante per salire di posizione è quello di ridimensionare ed alleggerire le immagini del proprio sito, così da velocizzarne il caricamento delle pagine ed essere indicizzato meglio dai motori di ricerca all’interno del web.

7. Meta Tags – Le meta tags forniscono una descrizione di un sito web, ed è ciò che i motori di ricerca mostrano nella lista dei siti attinenti alla ricerca. Secondo alcuni, le meta tags non sono più altamente determinanti tra i fattori che influiscono sul ranking di un sito nei motori di ricerca. Tuttavia esse possono risultare un ottimo strumento per rendere il sito più fruibile agli utenti.

8. Collegare i social network Importantissimo che ogni sito web ottimizzato sia collegato ai social media più rilevanti per il proprio business. Questi possono essere Facebook, Twitter, Google+, Linkedin, Pinterest, Storify etc. e sono utilissimi per creare “Social Engagement”, ovvero per creare discussioni intorno ad un argomento ed attrarre nuovi utenti.

Questi sono soltanto i primi passi, sono dei buoni consigli per inserirsi nel posizionamento dei vari motori di ricerca.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password