MAGAZINE

Il meglio del Blog

Patate fritte Calabresi.

Le patate sono dei tuberi, molto utilizzati nella cucina italiana tanto da poter definire la patata la regina delle nostre tavole.
Sono ricche di vitamina  C, di potassio, carboidrati complessi ed hanno proprietà disinfiammanti per l’apparato digerente, sono utili in caso di piccole ustioni e sono molte energetiche.
Altra caratteristica fondamentale che sono molto versatili in cucina, di conseguenza molte ricette le vedono come protagoniste.

Qualsiasi modo in cui si preparino le patate hanno sempre un sapore buonissimo. Ma la ricetta più rapida e veloce sono le patate fritte.

PROCEDIMENTO 
Bisogna lavare con cura le patate e tagliarle ( in Calabria si usa molto tagliarle a spicchio ), si fanno riposare in acqua almeno 30 minuti per eliminare parte dell’amido. Dopo di che si scolano e si asciugano per bene.
Per intanto si fa riscaldare o olio di semi di arachide, ideale perché ha un punto di fumo molto alto quindi ottimo per la frittura, oppure olio di oliva dal gusto delicato in una padella antiaderente. 
La quantità di olio deve essere piuttosto abbondante, si friggono piccole quantità per volta di patate girandole spesso e delicatamente, una volta cotte si fanno asciugare su carta assorbente per qualche minuto e si salano.
Già così sono ottime, ma in realtà, in Calabria e soprattutto nel cosentino e nelle province cosentine, si usa aromatizzare le patate durante la frittura con: o un rametto di rosmarino, oppure dell’origano o ancora aggiungendo una quantità generosa di peperoncino rosso dolce in polvere ( così oltre ad arricchire il sapore le patate acquisteranno un bel colorito ). Solo i più audaci aggiungono anche la polvere di peperoncino piccante.
Con l’aggiunta di un aroma di questi un semplice piatto di patatine fritte diventerà una vera prelibatezza.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password

    Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

    375,00 € & Spedizione GRATUITA

    PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO