MAGAZINE

Il meglio del Blog

Scarola e fagioli, ricetta cosentina

La scarola ha un sapore leggermente amarognolo, ha pochissimi grassi e proteine, ma è ricca di acqua e di minerali oltre che di fibre e di vitamine, soprattutto A, C e K.
In più aiuta il funzionamento dell’apparato digestivo e intestinale, previene il colesterolo, contiene anche magnesio e acido folico .
Invece per quanto riguarda i fagioli ne esistono sono otre 300 specie, anche se noi ne conosciamo ed usiamo pochissimi: tipo il borlotto, cannellino, di Spagna, messicano, con l’occhio e pochi altri; ma si distinguono anche per forma e colore.
Però tutti hanno le stesse proprietà e cioè:
basso contenuto di grassi, sono privi di colesterolo, sono ricchi di proteine e minerali, ma anche di fibre e vitamine.
Sono ricchi di vitamine A, B, C, ed E, contengono inoltre sali minerali e oligominerali, come potassio, ferro, calcio, zinco e fosforo. Essendo legumi, i fagioli sono ricchi di lecitina, un fosfolipide che favorisce l’emulsione dei grassi, evitandone l’accumulo nel sangue e riducendo di conseguenza il livello di colesterolo.
Ecco perché il piatto scarola e fagioli oltre che buonissimo è anche molto salutare.
Scarola e fagioli è un primo piatto gustoso e saziante grazie alla presenza dei legumi;
quindi può essere considerato un piatto unico.
Ancora di più se si serve accompagnato con del pane abbrustolito, magari condito con un leggero giro di olio e dell’aglio sfregato sopra.
La preparazione di questo piatto è molto semplice, non ci sono passaggi complicati da realizzare; però ci potrebbero essere tempi di attesa più o meno lunghi se si devono cuocere i fagioli ( minimo 30 min se si usa la pentola a pressione, a un massimo di due ore se si cuociono in pentola normale ).
In realtà ci sono dei fagioli in commercio, sia nei vasetti di vetro che in lattina veramente molto buoni, per cui per velocizzare la cosa questo tipo vanno benissimo.

INGREDIENTI:
Scarola
Fagioli ( borlotti o cannellini )
Aglio
Peperoncino a cornetto rosso
Olio evo
Sale
Pane a fette

PROCEDIMENTO

Se non si usano i fagioli già cotti , bisogna metterli in ammollo con l’acqua la sera prima e poi la mattina dopo cuocerli.
Pulire la scarola e lavare accuratamente, tagliare a pezzi piuttosto grossolani.
Prendere una padella antiaderente capiente e mettere un giro generoso di olio d’oliva con aglio e peperoncino ( piccante o anche dolce) e farli soffriggere senza diventare neri però.
Aggiungere la scarola ben sgocciolata e mettere a cucinare a fuoco lento con coperchio.
Girare spesso e controllare che l’acqua prodotta dalla verdura con il calore sia sufficiente per farla cuocere; altrimenti se ne aggiunge un bicchiere circa ( questa quantità dipende molto dalla quantità di verdura nella padella).
Quando la scarola è ben appassita, si aggiungono i fagioli sgocciolati e si amalgama bene il tutto.
Dopo che la verdura ha terminato la cottura insieme ai fagioli, si aggiunge il sale e si presta attenzione a non far risultare il piatto troppo acquoso.
Per completare il tutto si può fare tostare del pane nel forno, nel tostapane o in padella dove abbiamo messo un filo d’olio.
Le fette di pane si possono insaporire con un filo d’olio di oliva a crudo messo dopo aver sfregato uno spicchio d’aglio, nei primi due casi. Invece se il pane lo tostiamo nella padella, l’olio c’è già per cui sfregheremo solo l’aglio.

Questo è un ottimo piatto, semplice, gustoso e può essere considerato a tutti gli effetti vegano oltre che vegetariano.
In più si può preparare in anticipo e si conserva un paio di giorni in frigorifero.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password

    Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

    375,00 € & Spedizione GRATUITA

    PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO