MAGAZINE

Il meglio del Blog

Raffreddore e i rimedi naturali

Il raffreddore, o rinite, è un’infezione virale che affligge le persone, molto comune e contagiosa  e che arriva con i primi freddi o cambi repentini di temperatura.
Soprattutto quando le difese immunitarie si abbassano, facilmente si può contrarre il virus del raffreddore nei mesi invernali, quando effettivamente si trascorre molto tempo in locali chiusi e non areati.

Le conseguenze causate dal raffreddore sono: naso chiuso, frequenti starnuti, vie respiratorie intasate, secrezioni nasali, mal di testa e un senso di malessere che interessa tutto l’organismo; il raffreddore può durare da pochi giorni fino a diverse settimane e colpisce maggiormente i bambini e le persone molto stressate.

Purtroppo non esiste una vera e propria cura al raffreddore; è importante mantenere alte le proprie difese immunitarie e la prevenzione. È necessario, quindi, seguire una corretta alimentazione e un corretto stile di vita.
Una volta contratto il virus, dal raffreddore si guarisce spontaneamente, ma è possibile alleviarne i sintomi, sia per stare meglio sia per evitare complicazioni che possono derivare dal raffreddore, come sinusiti e otiti. Oltre a stare a casa al caldo, si può ricorrere a erbe e piante che costituiscono validi rimedi per il raffreddore: con le quali poter fare o dei decotti, che aiutano anche a mantenere l’organismo idratato, o delle inalazioni che liberano le alte vie respiratorie.

Tisana Zenzero e Limone.

Fra i rimedi naturali contro il raffreddore c’è la tisana zenzero e limone.
Si prepara facilmente, basta aggiungere, in una tazza d’acqua calda: 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato, il succo di mezzo limone e un pizzico di cannella. Questa tisana riduce l’infiammazione delle mucose e la congestione nasale.

Suffimigi agli oli essenziali.

I suffumigi costituiscono un buon rimedio che aiuta a liberare velocemente il naso.
Si praticano una o, in caso di forte raffreddore, due volte al giorno, versando in una bacinella di acqua molto calda un cucchiaio di bicarbonato di sodio in cui precedentemente si saranno miscelate: 3 gocce di olio essenziale di eucalipto, 2 di tea tree e 2 di limone.
Bisogna coprirsi il capo con un asciugamano e respirare profondamente per 10-15 minuti.
Se non avete uno di questi oli essenziali ne potete mettere solo uno oppure due. In alternativa, potete utilizzare qualche goccia di olio essenziale di menta.

Echinacea.

L’echinacea è una pianta che aiuta a rinforzare il sistema immunitario, e può essere assunta in tintura madre.
La dose consigliata per prevenire il raffreddore è di 25 gocce al giorno diluite in mezzo bicchiere d’acqua durante la stagione fredda, seguendo il trattamento per 21 giorni e alternandolo con una pausa di 7 giorni prima di ricominciarlo, se invece il raffreddore è già in corso, il consiglio è quello di diluire 50 gocce, anche due volte al giorno.
O altrimenti è possibile reperire estratti secchi di echinacea, da assumere secondo le modalità riportate sulla confezione.

Estratto di Acerola.

L’Acerola è un ottimo integratore di vitamina C e aiuta soprattutto nella prevenzione del raffreddore; per cui è utile assumere una compressa di estratto secco per due mesi.

Rosa canina.

La Rosa canina essendo ricca di vitamine C aiuta a prevenire e a migliorare i sintomi del raffreddore.
Basta prendere 35/40 gocce di tintura madre di Rosa canina per 20 giorni consecutivi, 3 volte al giorno prima dei pasti.

Pomata balsamica per il petto.

La pomata balsamica aiuta a far defluire i muchi in eccesso e a liberare le vie respiratorie.
Si spalma sul petto la sera, prima di andare a dormire, con movimenti lenti e circolari sul petto, in corrispondenza dei polmoni.
Per un migliore risultato si può applicare al mattino e alla sera,
Questa pomata di prepara sciogliendo a bagnomaria:
10 gr di burro di karité assieme a 10 gr di cera d’api.
Aggiungere 40 gr di olio di jojoba e mescolare.
Unire a questo composto liquido 10 gocce di olio essenziale di eucalipto e 10 gocce di olio essenziale di tea tree.
Trasferire il composto in un contenitore per creme e lasciare raffreddare e addensare il prodotto.

Borsa dell’acqua calda.

Questo è un valido rimedio della nonna contro il raffreddore che aiuterà a ridurne in breve tempo i sintomi.  Basta avvolgere la borsa dell’acqua calda con un telo morbido, poi sdraiarsi con la borsa dell’acqua calda posizionata dietro la schiena, oppure sul petto.

Integratori nutrizionali.

Anche gli integratori aiutano a rinforzare le difese immunitarie e consentono all’organismo di prevenire e combattere il raffreddore. Sono quelli che contengono Zinco, vitamina A, Vitamina C, Semi di Pompelmo e il complesso vitaminico del gruppo B.

Aglio e limone.

Anche se ha un gusto deciso la tisana a base di aglio e limone, dove è possibile aggiungere un po’ di miele per rendere il sapore più gradevole, è un ottimo rimedio naturale.
Si prepara mescolando il succo di 1 limone con uno spicchio di aglio tritato in una tazza di acqua calda.
Lasciare in infusione per qualche minuto e bere ancora caldo.
Si consiglia di assumere questo trattamento almeno 2 o 3 volte al giorno per tutta la durata dei sintomi.

Infuso di Salvia.

La salvia oltre ad essere un potente antibatterico è efficace anche contro il raffreddore.
Basta mettere in infusione 3 foglie di salvia in una tazza di latte bollente dolcificato con il miele.
Dopo 10 minuti togliere le foglie e degustare lentamente.

Cannella.

Versare in un pentolino una tazza di vino rosso, due cucchiai di zucchero e un cucchiaino di Cannella in polvere.
Portate a bollore e mescolare fino a che lo zucchero sarà sciolto.
Bere questo vino medicamentoso ancora caldo per liberare le vie respiratorie e alleviare i sintomi del raffreddore.

Menta.

La menta piperita ha un potente effetto balsamico che può essere sfruttato per avere sollievo dal raffreddore.
Basta distribuire qualche goccia di olio essenziale di menta su un fazzoletto di stoffa e respirarne l’aroma oppure diffondere l’olio essenziale in casa o in ufficio nell’apposito diffusore di essenze.

Eucalipto.

Quanto detto per l’olio essenziale di menta, vale anche per l’olio essenziale di eucalipto.
Entrambi possono essere utilizzati anche per realizzare un balsamo efficace contro il raffreddore: scaldando  a bagnomaria un cucchiaio di burro di karitè e, una volta sciolto, toglierlo dal fuoco. Travasare in un barattolo pulito, aggiungere 5 gocce di olio essenziale di eucalipto e 5 di menta e mescolare.
Lasciare raffreddare, dopodiché applicare un velo di balsamo intorno alle narici, più volte al giorno.
Il burro di karitè contribuirà a far guarire la pelle screpolata a causa dell’irritazione dovuta dal raffreddore e dall’utilizzo frequente del fazzoletto.

Tea tree oil.

L’olio essenziale di tea tree o melaleuca, è un efficace antibatterico che può aiutare a purificare l’aria di casa e dell’ufficio e a guarire più in fretta dal raffreddore.
Basta mettere dieci gocce di olio essenziale di tea tree nel diffusore di essenze una o due volte al giorno per tornare a respirare velocemente.

Maggiorana.

È un ottimo rimedio fare i suffimigi da due a cinque volte al giorno, respirando con il naso.
Quindi in una capiente pentola, fare bollire due litri di acqua.
Aggiungere 50 grammi di maggiorana essiccata e sistemare la testa sopra alla pentola, coprendo la testa con un asciugamano.
Con questo rimedio si libereranno le vie respiratorie e di favorirà l’espulsione del muco.

Sambuco.

La tisana di sambuco è un rimedio antichissimo contro il raffreddore ed è facile e semplice da eseguire.
Da bere ogni giorno fino a guarigione completa.
Si prepara mettendo in infusione le bacche di sambuco in una tazza di acqua calda, lasciare riposare 10 minuti, filtrare e bere.
Se vi fosse anche un po’ di febbre, un ottimo rimedio è la tisana fatta con parti uguali di foglie di tiglio e sambuco, da bere calda.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password

    Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

    375,00 € & Spedizione GRATUITA

    PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO