MAGAZINE

Il meglio del Blog

Rimedi della nonna con l’olio di oliva.

L’olio di oliva, fra i vari oli vegetali, è quello che rispetta di più l’epidermide, per tanto è il più utilizzato in ambito cosmetico e medico.
Infatti viene utilizzato:
        •       per lenire irritazioni o screpolature
        •       per idratare la pelle secca e matura
        •       nei trattamenti specifici di viso e corpo
        •       per la cura di labbra e mani
        •       per l’epidermide dei neonati
        •       durante la gravidanza
        •       in caso di pelle sensibile con eczema, psoriasi o herpes

L’olio di oliva è un prodotto naturale al 100% e particolarmente versatile in tutti i campi di impiego.
È ricco ed emolliente, infatti nutre in profondità la pelle e ne regola l’idratazione.
Può essere utilizzato puro, miscelato con altri oli o burri vegetali o con l’aggiunta di oli essenziali.
Da sempre, proprio per le sue innumerevoli proprietà è stato preferito per eliminare leggeri inestetismi di bellezza attraverso i classici rimedi della nonna fatti in casa.

L’olio di oliva, grazie alle sue proprietà antiossidanti, protegge dall’azione nociva dei radicali liberi e previene gli effetti dell’invecchiamento.
Possiede un’azione benefica lenitiva su arrossamenti e irritazioni ed è ben tollerato anche dalle pelli più sensibili.
Per tali motivi è il prodotto vegetale più utilizzato nei trattamenti naturali.

Antirughe.
L’olio di oliva è particolarmente efficace nella prevenzione delle rughe di viso e contorno occhi: basta massaggiare poche gocce sulle zone interessate la sera, prima di andare a dormire.

Idratante viso.
L’olio di oliva è un cosmetico naturale, aiuta a proteggere l’epidermide danneggiata dal sole e aumenta la sua capacità di ritenzione idrica.
Per idratare il viso, l’ideale è utilizzare un toner sulla pelle prima  e poi massaggiare l’olio.

Maschera antirughe per pelli impure.
Con l’olio di oliva si può realizzare un efficiente maschera amalgamando bene: un cucchiaino di olio di oliva a un cucchiaio di argilla bianca e, alla fine, aggiungere una goccia di olio essenziale di lavanda.
Applicare uno strato sottile su tutto il viso, a esclusione del contorno occhi, e risciacquare con acqua tiepida dopo dieci minuti. È utile utilizzare questa maschera purificante e antiage una o due volte a settimana.

Illuminante labbra.
Quando le labbra cominciano a seccarsi e screpolarsi, si può preparare un burrocacao molto idratante fatto in casa.
Uno scrub naturale ottenuto da un mix di olio di oliva, zucchero, miele e zucchero di canna.
Questo composto ottenuto elimina la pelle morta e, contemporaneamente, leviga e illumina le labbra.

Struccante naturale.
L’olio di oliva funziona in modo simile ai detergenti viso e non ostruisce i pori; in più è ottimo per rimuovere il mascara waterproof senza irritare gli occhi.

Scrub viso e corpo.
Per creare uno scrub basta mescolare 5 cucchiai di farina di cocco, un cucchiaino di zucchero di canna, 3 cucchiai di olio di oliva e 3 cucchiai di olio di girasole.
Con il composto ottenuto massaggiare sulla pelle umida e risciacquare con acqua e sapone.
Utilizzando questo delicato esfoliante, la cute risulterà sempre morbida, levigata e giovane.

Umettante epidermico.
Per mantenere la pelle in salute è molto importante inumidirla e idratarla tutti i giorni con prodotti che aiutino a pulirla e rigenerarla.
L’olio di oliva mantiene l’elasticità dell’epidermide, ne previene l’invecchiamento e la protegge dal sole. Per cui, bisogna semplicemente applicarne alcune gocce sulla cute e combinarlo con gli oli che più si preferiscono.

Burro da massaggio.
Il burro da massaggio si realizza facilmente, si deve mescolare 10 millilitri di olio di oliva con 40 grammi di burro di karité, 10 gocce di olio essenziale di lavanda e 5 gocce di olio essenziale di geranio.
Ammorbidire il burro lavorandolo con una spatola o una forchetta.
Unire le differenti tipologie di olio amalgamando bene.
Travasare il tutto in un barattolo pulito e asciutto, conservare al riparo da luce e calore per tre mesi al massimo.
Usare il prodotto su talloni, gomiti e tutte le zone particolarmente secche o screpolate del corpo.

Lenitivo e antinfiammatorio.
Per aiutare l’epidermide sensibile, irritata o infiammata è indicato massaggiare qualche goccia di olio di oliva due volte al giorno sulle aree arrossate.
Per aumentare ancora di più l’effetto calmante, si può aggiungere una goccia di olio essenziale di lavanda per ogni cucchiaio di olio di oliva.

Trattamento ringiovanente.
Si ottiene mescolando 50 grammi di polvere di rhassoul, 35 millilitri di olio di oliva e un cucchiaino di curcuma fino a ottenere un composto liscio, omogeneo e denso.
        1.      Applicare sulla pelle bagnata, sotto la doccia, e lasciare agire per dieci minuti. Risciacquare con acqua tiepida massaggiando il corpo.
        2.      Non serve utilizzare bagnoschiuma o applicare creme dopo il risciacquo.
        3.      Ripetere il trattamento una o due volte a settimana per avere un’epidermide sempre morbida ed elastica.

rimedio della nonna con olio d’oliva

Per mani morbide e unghie forti.
Mescolare energicamente un cucchiaino di succo di limone a un cucchiaio di olio di oliva: questa emulsione resterà omogenea per uno o due minuti prima che i due ingredienti si separino di nuovo.
Quindi è necessario applicarla immediatamente sulle mani e lasciare agire per almeno mezz’ora.
Risciacquare con acqua e un sapone delicato.
Ripetere il trattamento due o tre volte a settimana per prevenire l’invecchiamento della pelle e la formazione di macchie scure.
Inoltre, per ottenere una perfetta manicure, bisogna unire l’olio di oliva con gli oli essenziali di rosmarino, di camomilla e di limone.
Distribuire questo preparato, dal profumo aromatico, sulle cuticole che si manterranno costantemente sane e morbide.

Per combattere le smagliature gravidiche.
Massaggiare due o tre volte al giorno l’olio di oliva puro insistendo sulle zone critiche: cosce, glutei, pancia, seni e l’interno delle braccia.
È importante iniziare a utilizzarlo dal primo mese di gestazione e proseguire il trattamento anche durante l’allattamento.
Eseguire tale trattamento in modo quotidiano previene, efficacemente ed evidente, la formazione delle naturali smagliature in gravidanza.

Lenitivo doposole.
Mescolare 30 millilitri di olio extravergine di oliva con 20 millilitri di cera liquida di jojoba e 50 gocce di olio essenziale di lavanda; dopo di che massaggiare delicatamente dopo la doccia sulla pelle umida e arrossata.

Trattamento per la dermatite da pannolino.
È ottimo per lenire arrossamenti e irritazioni dell’epidermide sensibile di bambini e neonati; basta massaggiare delicatamente poche gocce di olio di oliva sulle zone interessate due o più volte al giorno.

Impacco doposole.
Preparare il composto con 30 millilitri di olio di oliva, 20 millilitri di olio di jojoba e 50 gocce di olio essenziale al rosmarino.
Distribuire il composto sui capelli umidi, al ritorno dalla spiaggia, e lasciare in posa per almeno mezz’ora.
Lavare molto bene con lo shampoo in modo da eliminare i residui.

Per ridurre la forfora.
Applicare l’olio di oliva sul cuoio capelluto e lasciare riposare per un’ora o tutta la notte, usando una cuffia per la doccia, e infine risciacquare.
Questo metodo è efficace se la forfora non è causata da un fungo iperattivo.
Altrimenti è necessario contattare un medico o un dermatologo per risolvere il problema.

Trattamento per chiome sfibrate.
L’olio di oliva è il segreto per una chioma sana e luminosa.
Uguale a un balsamo, aiuta a idratare i capelli secchi, li ammorbidisce e li rafforza. Basta applicarlo direttamente sulle punte.
Oltre a ciò, aggiungendo allo shampoo alcuni cucchiai di olio di oliva è possibile, ulteriormente, sfruttare la sua natura emolliente.

Per acconciare i capelli ribelli
L’olio di oliva è ideale per i capelli ricci, di solito, comportano una serie di problemi soprattutto nel pettinare e mettere in ordine.
Per cui, per gestire l’effetto crespo, invece di usare prodotti chimici come il gel, è molto meglio applicare qualche goccia di olio extravergine di oliva.
Basta versare, la goccia, tra i palmi delle mani,  applicare poi uniformemente su tutti i capelli massaggiando delicatamente.

Per allontanare il rischio pidocchi.
Sin dai tempi antichi e per moltissimi anni, l’olio evo è stato usato nella cura del cuoio capelluto, in modo particolare, per la capacità di tenere lontani i pidocchi.
In questo caso basta passare l’olio di oliva sui capelli, raccogliere la chioma in un asciugamano e andare a dormire.
La mattina dopo è necessario pettinare e risciacquare.

Maschera e balsamo riequilibrante.
L’olio di oliva è impiegato nel trattamento generale del cuoio capelluto perché idrata e aiuta a rigenerare la cute compromessa.
Elimina le doppie punte, previene la forfora e restituisce brillantezza ai capelli.
Per realizzare un impacco lenitivo bisogna mescolare due cucchiai di olio extravergine di oliva con quattro cucchiai di burro di karité, precedentemente sciolto a bagnomaria.
Quando il composto diventerà tiepido, si aggiungono cinquanta gocce di olio essenziale di cipresso.

In conclusione l’olio di oliva può essere applicato puro o miscelato con altre varietà di oli.
In particolare, nel caso di pelle particolarmente screpolata, incorporando qualche goccia di olio essenziale di lavanda all’olio di oliva si rafforza la sua azione riparatrice.
Inoltre, visto che è un olio particolarmente grasso, per evitare che dopo l’applicazione la pelle rimanga unta, è consigliabile mescolarlo con una tipologia più penetrante come quello di macadamia o con la cera di jojoba.
L’olio di oliva, oltre a rientrare nella composizione di maschere e balsami per la cura del corpo e cuoio capelluto, è ideale per infiniti di bellezza; infatti può essere utilizzato come crema da barba, o per ridurre l’acne e anche attenuare gli eczemi.

Forgot Password

Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

375,00 € & Spedizione GRATUITA

PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO