MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come aumentare la produzione di latte materno

Il latte materno è un alimento super prezioso e soprattutto super nutriente per ogni neonato.
Spesso, può capitare che durante il periodo dell’allattamento molte madri si lamentino o si sentano come se non producessero abbastanza latte per il proprio bambino.

Ma bisogna sapere esistono alcuni trucchi per aumentare la produzione di latte materno
Anche se c’è da dire, che già abitualmente, molte mamme ricorrono a rimedi casalinghi per aumentare la produzione di latte materno.
Ma se si ha l’interesse ad aumentarne la produzione dal primo giorno, bisogna semplicemente seguire alcuni consigli.

Tutti sanno, sicuramente, che a poche ore dal parto comincia la produzione di latte materno.
Proprio in questo momento per una madre è importantissimo poter allattare il proprio bambino poiché rappresenta il contatto iniziale con il latte materno.

Inoltre il piccolo si sentirà tranquillo e il suo stato emotivo permetterà l’avvicinamento tra madre e figlio; poiché l’allargamento rappresenta un momento intimo e speciale.

Poche ore dopo il parto il bebè entrerà in uno stato di sonno profondo per un intervallo dalle 6 alle 12 ore, nel quale sarà difficile che chiederà di mangiare.
Ma, nonostante ciò, con pazienza e delicatezza sarà possibile fare in modo che si alimenti.

Il segreto più importante, per aumentare la produzione di latte materno è allattare notte e giorno; infatti, così facendo si aumenterà  la produzione di latte materno.
Durante le prime settimane il piccolo avrà bisogno di fare la poppata dalle 8 alle 10 volte ogni 24 ore, sufficiente per assicurarvi la produzione di latte.

È di fondamentale importanza, assicurarsi che il bambino suzioni sufficientemente.
Una suzione sbagliata è causa relazionata di un’inadeguata produzione lattea e problemi come la ritenzione lattea.

        •       Per cui è necessario fare in modo che il piccolo suzioni bene, quindi è importante che sia posizionato in modo corretto.Per cui assicurarsi che il collo non debba stare girato e che la sua bocca debba trovarsi all’altezza del capezzolo.

        •       Mettere il neonato sopra un cuscino da allattamento per fare in modo che si trovi all’altezza adatta per essere allattato.

        •       Il piccolo deve prendere il capezzolo e parte dell’areola, il suo labbro inferiore deve essere rivolto verso l’esterno e non si devono sentire schiocchi mentre poppa.

        •       Finire con il primo seno prima di spostarlo al secondo. Questa è l’unica maniera per assicurarsi che abbia mangiato a dovere. È anche importante per assicurarvi una buona produzione lattea e per fare in modo che il piccolo ottenga tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

        •       Inizialmente il latte sarà meno concentrato per calmare la sete, in seguito arriverà la parte più ricca, grassa e piena di vitamine.

        •       Offrire il petto ogni volta che vuole. Bisogna dimenticare l’orologio e osservare le esigenze del piccolo. Infatti, ogni bambino ha un ritmo diverso, alcuni possono mangiare a intervalli regolari di un paio d’ore altri possono non avere orari fissi. Inoltre, bisogna tener presente tenete che ci sono piccolini che riescono a saziarsi in 5/10 minuti e altri a cui occorre più tempo.

Inoltre si dice che l’allattamento fornisca la sicurezza emotiva per l’inizio vitale di ogni essere umano.

Quindi, si può riassumere dicendo che se l’allattamento avviene nel modo corretto si produrrà, sicuramente, la quantità necessaria per alimentare il piccolino.
Per cui aiuti esterni non sono necessari se non consigliati dal medico.

Bisogna sapere inoltre che è importante evitare il ciuccio, particolarmente  nei primi giorni di vita e durante il primo periodo di allattamento. Si eviterà così, che il piccolo faccia confusione.
Poiché la suzione del ciuccio e quella del petto sono diverse, è possibile che se gli viene offerto il ciuccio troppo presto non saprà come comportarsi davanti al seno materno e la suzione non sarà effettiva.

Il latte materno è molto nutriente; inoltre può capitare che il bambino non sempre chiederà il seno per fame ma anche perché la suzione è rilassante. Può essere che abbia solo bisogno di sentire il contatto con la vostra pelle per calmarsi.

Riposo e alimentazione corretta sono fondamentali, bisogna seguire sempre una dieta equilibrata di almeno 2.500 kcal e di dormire il più possibile. Come è normale che succeda durante le prime settimane di vita del bambino si passeranno notte insonni, così bisognerà sfruttare ogni occasione per riposare durante il giorno.

Farsi massaggiare è molto rilassante e può aiutare il latte a fluire facilmente. È utile, per tanto, chiedere al proprio partner di massaggiare la schiena ( anche da sedute) prima in senso discendente e poi ascendente.

Un consiglio molto importante è quello di chiedere aiuto in caso se ne abbia bisogno.

La propria famiglia, il pediatra, gli amici sono punti di sostegno fondamentali, ai quali poter esporre e i primi dubbi e preoccupazioni riguardo la produzione di latte.

Inoltre, è possibile chiedere, nel proprio ospedale di riferimento, dei gruppi di appoggio per l’allattamento nel caso se ne abbia bisogno.
L’allattamento lasciandoci aiutare sarà molto più semplice e facile.

Forgot Password

Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

375,00 € & Spedizione GRATUITA

PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO