MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come pulire l’argenteria e altri materiali, con rimedi naturali.

Utilizzare dei metodi naturali per pulire l’argenteria è la scelta migliore per poter ottenere oggetti brillanti senza correre il rischio di respirare sostanze tossiche che danneggiano anche le mani.
Solitamente nelle ricorrenze, festività ed eventi più importanti, viene utilizzata l’argenteria presente in casa per poter  dare alla tavola un aspetto più elegante e raffinato.
Così si ha la necessità di pulire tutta l’argenteria affinché sia perfettamente lucida, per cui bisogna sapere che esistono dei metodi naturali per poterlo fare in modo veloce, efficace ed economico anche ma soprattutto senza che questi possono danneggiare la salute di chi li utilizza.
Alcuni di questi metodi saranno di seguito descritti.

Bicarbonato e limone.
Utilizzando il bicarbonato di sodio si può pulire l’argenteria, eliminando l’opacità e le parti annerite.
        •       Mettere a scaldare mezzo litro d’acqua distillata in un pentolino e quando inizierà a bollire, aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e spegnere la fiamma.
        •       Lasciare riposare per 5 minuti l’acqua distillata col bicarbonato, dopo di che immergere un batuffolo di cotone, strizzarlo e pulire l’argento, insistendo nei punti più anneriti.
        •       In una scodella preparare una soluzione di acqua con qualche goccia di  succo di limone da utilizzare per risciacquare l’argenteria con un panno pulito.

Sale grosso.
Utilizzando il sale grosso, si otterranno degli ottimi risultati, basta eseguire dei semplici passaggi.

        •       In una pentola, portare ad ebollizione dell’acqua.
        •       In una scodella capiente, mettere gli oggetti da pulire, coprirli col sale grosso, quindi aggiungere l’acqua bollente e lasciare agire per un’ora.
        •       Trascorso tale periodo di tempo, disporre l’argenteria su un panno asciutto e asciugare con cura.

Olio extravergine d’oliva.
Con l’olio extravergine d’oliva si può mantenere l’argenteria lucida più a lungo, utilizzandone poche gocce.

        •       Scaldare mezzo litro d’acqua con 4 gocce d’olio extravergine d’oliva.
        •       Immergervi  un panno morbido e pulire tutta l’argenteria che è stata già lucidata precedentemente.
        •       Continuare fino a quando gli oggetti appariranno molto lucidi, così facendo si formerà una patina protettiva che manterrà l’argenteria lucida più a lungo.

Inoltre, bisogna sapere anche che per rendere posate, calici, vassoi, candelabri e teiere più brillanti, sia in argento, ma anche in ottone e alluminio, si può utilizzare anche l’acqua di cottura delle patate, l’aceto bianco o quello di mele,il limone e per finire anche il sapone di Marsiglia che rimuove unto e aloni.

Forgot Password

Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

375,00 € & Spedizione GRATUITA

PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO