MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come evitare di soffrire di cervicale

Soffrire di cervicale significa possedere un disagio fastidioso e invalidante; però bisogna sapere che esistono dei modi per evitarla ma soprattutto bisogna sapere che esistono degli errori molto comuni responsabili del dolore cervicale che bisognerebbe evitare.

Inoltre bisogna precisare che la cervicalgia, nome tecnico-scientifico con cui si indica questo disagio, è un fastidio che riguarda molte persone e che non dipende dall’età, anzi, c’è da dire che ci sono molti giovani che provano affaticamento e tensione a livello cervicale, dovuti ad abitudini e comportamenti scorretti ormai sempre più comuni nella vita frenetica quotidiana.

Così è importante conoscere gli errori più comuni da evitare e correggere per cercare di non soffrire più di cervicale. Bisogna considerare che posture sbagliate, abitudini scorrette, sedentarietà e colpi d’aria, sono solo alcuni dei principali nemici della zona cervicale.

Il primo rimedio utile per alleviare il dolore nella zona cervicale è la termoterapia, che consiste nell’utilizzo del calore a scopo terapeutico per curare disturbi a livello articolare o muscolare, senza utilizzare medicinali vari.

Sicuramente è molto utile evitare tutti i principali comportamenti sbagliati che provocano contrazioni muscolari protratte e innaturali, causando la fastidiosissima cervicale.

Leggere a letto.

Leggere è molto importante ma è sconsigliabile farlo a letto perché può capitare, molto spesso, che durante la lettura tra le lenzuola si assumono posizioni sbagliate che provocano tensione nella zona del collo e della nuca, causando così dolori a livello cervicale. Quindi è bene leggere su una bella poltrona o su un comodissimo divano che più si addicono con la postura ideale per il momento lettura.

Anche se con il divano però, bisogna restare appoggiati allo schienale (meglio rigido e non troppo morbido) ed assumere quindi una postura di 90°, ottimale per la salute del collo e della schiena.

Ma siccome sul divano si sta in modo molto adagiato e comodo, è bene che si rispettare due regole se non ci si vuole ritrovare con il collo dolorante; la prima è sdraiarsi per un tempo non troppo prolungato ed in più assicurandosi che la superficie su cui ci si appoggia permetta di mantenere la naturale curvatura della colonna vertebrale.

Mentre la seconda regola è quella di non appoggiate la testa su braccioli rigidi o cuscini vari, infatti l’ideale sarebbero dei cuscini che consentano di non accusare fastidio a livello cervicale.

Movimenti sbagliati che coinvolgono collo e zona cervicale.

Sono tantissimi i piccoli e impercettibili movimenti scorretti che possono causare giornate di affaticamento della zona muscolare del collo.

Ad esempio parlare al telefono incastrando il dispositivo tra il collo e le spalle e facendo altri lavori con le mani.

Così facendo si inclina la testa in modo innaturale, costringendo la muscolatura del collo e delle spalle a un lavoro decisamente faticoso, che va a causare tensione e indolenzimento.

Per tanto è meglio interrompere qualsiasi attività mentre si sta al telefono o far ritelefonare più tardi l’interlocutore.

Indossare sempre scarpe con tacco 12.

Bisogna sapere che i tacchi alti non sono molto indicati per la salute della schiena e della zona cervicale.Infatti stare su tacchi piuttosto alti, altera le curvature naturali della colonna vertebrale, costringendo i muscoli della schiena e del collo a svolgere sforzi eccessivi per mantenere un equilibrio posturale innaturale.

Il tacco ideale è un tacco di 3/4 cm, quindi i tacchi 12 vanno indossati con moderazione ed è utile rivalutare sneakers e altre calzature.

Però bisogna ricordare anche che una totale assenza di tacco è dannosa per la schiena.

Colpi d’aria.

I colpi d’aria sono sicuramente i nemici numero uno della salute del collo; è necessario pertanto stare attenti a proteggere la zona cervicale da spifferi e getti d’aria e prestare attenzione anche ai repentini cambi di temperature.

Se si è particolarmente soggette a fastidi cervicali, è molto utile premunirsi sempre di sciarpine e scialli che possano proteggere la zona in caso di necessità.

Dormire con i capelli bagnati.

È necessario evitare di andare a dormire senza aver asciugato i capelli, anche se è estate e fa molto caldo.

Stare sedute alla scrivania in maniera scorretta.

La giusta postura da scrivania è determinante per la salute del collo, poiché una posizione scorretta crea inevitabilmente fastidi e disagi nella zona lombare e cervicale.

Per è necessario evitare assolutamente di proiettare il collo in avanti, bisogna allineare il bordo superiore dello schermo del pc ai propri occhi, cercare inoltre di non accavallare le gambe e tenere la schiena dritta il più possibile.

In più bisogna fare pause ed alzarsi di tanto in tanto, almeno ogni mezz’ora, dalla propria postazione per non restare troppo tempo nella stessa posizione.

Dormire con cuscini o materassi inadatti

I cuscini e materassi hanno un’importanza notevole per il collo e la schiena.

Bisogna non scegliere cuscini troppo alti, che non seguano la naturale curva del collo e né quelli estremamente morbidi.

Quindi se si hanno fastidi a livello cervicale è meglio scegliere ideati appositamente per garantire una corretta postura dei muscoli del collo e delle spalle, tipo quelli cilindrici di lattice; senza poi risparmiare sul materasso scegliendone uno scadente.

Eccesso di ansia e stress emotivo

È risaputo che lo stress è nemico della salute, così come l’ansia, pressioni psicologiche ed emotive, che possono andare a gravare sulla zona cervicale in quanto contribuiscono ad accumulare tensioni muscolari nel collo, nelle spalle e nei muscoli che sorreggono e muovono il cranio.

Dormire sul divano.

Bisogna tener conto che dormire sul divano e su qualsiasi altro posto che non sia fornito di un materasso comodo, è errato.

Braccioli rigidi, cuscini troppo morbidi e di tutte le dimensioni, non sono l’ideale per la salute del collo.

È possibile riposare per un po’ di tempo sul divano di casa, cercando di mantenere una posizione corretta, ma è bene evitare di dormirvi sopra per tutta la notte.

Bruxismo

Il bruxismo, che è un disturbo che comporta il digrignamento dei denti, dovuto alla contrazione della muscolatura masticatoria, che si verifica soprattutto durante il sonno, insieme ai disordini temporomandibolari, possono causare disturbi a livello cervicale, causati dell’eccessiva tensione muscolare che si verifica su quella zona e che sfocia in mal di testa, affaticamento ai muscoli del viso, rigidità al collo e alle spalle.

Forgot Password

Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

375,00 € & Spedizione GRATUITA

PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO