Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Assicurazione sulla vita: cos’è e come funziona.

assicurazione sulla vita

È molto importante sapere cos’è, quanto costa, come funziona e a chi conviene l’assicurazione sulla vita, in modo tale che i consumatori, le famiglie e le imprese possano risparmiare e fare le scelte migliori per il proprio benessere economico.

Un’Assicurazione sulla vita è utile per proteggere se stessi e la propria famiglia da eventuali problemi economici generati da invalidità, lutti o altre situazioni critiche.

Cos’è l’Assicurazione sulla vita.

La polizza vita consiste in un accordo tra stipulante e compagnia assicurativa, secondo cui, dietro il pagamento di un premio, la compagnia assicurativa tutela il beneficiario della polizza mediante una rendita o un patrimonio nel caso in cui avviene la morte dell’assicurato o nel caso in cui dovesse restare in vita oltre un determinato periodo.

I motivi principali del risarcimento che possono essere stabilite durante la stipula del contratto sono: morte, invalidità permanente causata da infortunio o malattia.

A cosa serve la polizza vita.

La polizza vita serve a tutelare dal punto di vista economico se stessi e la propria famiglia nell’eventualità che si possano verificare gravi eventi futuri tipo invalidità o decesso dell’assicurato.

I tre tipi di polizze vita sono:

  1. Polizza caso vita, che garantisce una rendita all’assicurato nel caso in cui sopravviva oltre la data di scadenza del contratto. Questo tipo di polizza caso vita è soprattutto consigliata alle persone più giovani che hanno l’esigenza di volersi tutelare dall’incertezza dell’economia assicurandosi una rendita per il futuro.
  2. Polizza caso morte, che garantisce all’assicurato di tutelare dal punto di vista economico la sua famiglia in caso di suo decesso. In questo caso il beneficiario viene scelto durante la stipula del contratto. In pratica la polizza caso morte garantisce al beneficiario una rendita in caso di morte dell’assicurato. Con questo tipo di polizza, la compagnia assicurativa, durante la stipula del contratto, pretende che l’assicurato faccia esami medici specifici, per evitare così di dover risarcire una morte certa.
  3. Polizza mista, che è la più costosa, garantisce una rendita se l’assicurato sopravvive alla scadenza del contratto, oppure fornisce un risarcimento a favore del beneficiario nel caso di morte dell’assicurato. In questo caso i costi del premio possono variare da un minimo di 75 euro fino ad arrivare a 200 euro mensili, tale somma è stabilita tenendo in considerazione l’età dell’assicurato e la sua professione.

Il costo dell’assicurazione per la vita.

Il soggetto che decide di stipulare una polizza sulla vita deve pagare alla compagnia un premio annuale, mensile o semestrale, con il fine ultimo di avere la garanzia di un risarcimento a favore del beneficiario nel caso di eventi gravi futuri tipo decesso o invalidità dell’assicurato, utile a tutelare la propria famiglia in caso di gravi difficoltà economiche.

Il costo della polizza vita può variare in base alle diverse compagnie assicurative che vanno a tener conto di alcuni fattori:

  • Età dell’assicurato;
  • Condizioni di salute dell’assicurato (fumatore o non fumatore);
  • Copertura aggiuntiva in caso di invalidità permanente derivante da un infortunio;
  • La somma di denaro da garantire in base alla polizza scelta.

Di seguito ecco riportati alcuni esempi, con riferimento all’anno 2022, che si basano su una somma di 150.000 euro da assicurare per 20 anni di durata:

  • Compagnia Squarelife Insurance AG, prodotto ViteSicure, spesa mensile 9,12 €;
  • Compagnia Metlife, prodotto Libera Mente Special, spesa mensile di 10,21 €;
  • Afi Esca, prodotto Vitruvio Live, spesa mensile 13,24 €;
  • Compagnia Genertellife, prodotto iLove, spesa mensile di 15,32 €

Inoltre bisogna sapere che i costi delle polizze vita possono essere sempre uguali durante tutta la durata del contratto oppure essere variabili al rinnovo, in base alla compagnia scelta.

Il guadagno ottenuto con una polizza vita.

I guadagni cambiano secondo la compagnia scelta e alle spese aggiuntive. Considerando questi elementi è possibile guadagnare una somma considerevole tra il 4% e il 5%.

Qual è la migliore assicurazione sulla vita.

Fra le migliori polizze sulla vita è iLove offerta da Genertellife; la somma è possibile assicurare è compresa tra 50.000 e 2.000.000 di euro per una durata che può variare da 2 a 30 anni.

Le cause per poter richiedere il risarcimento sono: morte dell’assicurato, gravi malattie e invalidità permanente causata da infortunio.

Di seguito ecco riportati alcuni esempi di guadagno:

  • Intesa-Sanpaolo vita, Fondo Cresci Solido: gestione separata, guadagno del 4,28%;
  • Generali Vita, Rispav: gestione separata, guadagno del 3,94%;
  • Unipolsai, Benefici garantiti: gestione separata, guadagno del 3,85%;
  • Eurovita assicurazioni, Primariv: gestione separata, guadagno del 3,76%;
  • Aviva vita, Gefin: gestione separata, guadagno del 3,68%;
  • Zurich investments life, Zurich Style: gestione separata, guadagno di 3,59%

Ti potrebbe interessare:

Assicurazione auto online: ecco la più economica a marzo 2023.

Mutui Inps, nuove regole per dipendenti pubblici e pensionati.

Mutui per i giovani: agevolazioni prorogate per tutto il 2023.

assicurazione sulla vita conveniente, assicurazione sulla vita generali, assicurazione sulla vita allianz,

Forgot Password