Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come coltivare i mirtilli nel proprio giardino.

coltivare i mirtilli

I mirtilli sono un frutto buonissimo da poter consumare sia al naturale che da cotti, magari preparando delle gustose marmellate, liquori, crostate e dolci vari.

Ma non sono solo buoni da mangiare ma anche salutari, poiché possiedono diverse proprietà benefiche.

Innanzitutto possiedono pochissime calorie ma forniscono molto nutrimento; infatti una semplice tazza di mirtilli possiede il 3,6 grammi di fibre, il 24% della quantità giornaliera di Vitamina C ed il 36% di Vitamina K.

I mirtilli sono ricchi di antiossidanti, utili a prevenire danni cellulari ed è stato anche dimostrato che hanno la capacità di contrastare i segni dell’avanzamento dell’età. In particolare gli antiossidanti prevengono danni al DNA (causa d’invecchiamento), che possono anche causare il cancro.

In più uno studio ha dimostrato che bevendo succo di mirtillo ogni giorno, è possibile ridurre gli effetti di danni al DNA del 20%.

Questi frutti sono in grado di contrastare

il colesterolo nel sangue e di ridurre la pressione sanguigna.

Infatti un’altro studio ha verificato un abbassamento della pressione sanguigna del 4-6% nei pazienti che hanno consumato 50 grammi di mirtilli ogni giorno, per un periodo di 8 settimane.

Infine, sono importanti per il cervello, in quanto sono capaci di migliorare la funzione cerebrale e la memoria, sempre per dell’elevata quantità di antiossidanti.

Così dopo quanto è stato appena detto, diventa molto utile ed interessante sapere come poter coltivare mirtilli nel proprio giardino o magari sul balcone o terrazzo di casa.

Come coltivare i mirtilli.

Innanzitutto bisogna trovare il punto ideale, tenendo ben presente che i cespugli di mirtilli hanno bisogno di molta luce solare e di un buon terreno.

La luce del sole consentirà al cespuglio di effettuare lafotosintesi, che è fondamentale per crescita di una pianta. Mentre il terreno giusto faciliterà la fotosintesi e la crescita.

Se si possiede un giardino le aiuole rialzate sono un’ottima soluzione, poiché permetteranno all’acqua di scorrere attraverso il terreno, garantendo una quantità di umidità ideale per la crescita del cespuglio.

Mentre se si vive in un appartamento, c’è solo la necessità di acquistare un contenitore per il terreno.

Giacché un cespuglio necessita fino a 180 cm di spazio, non deve essere rilegato in un angolo ristretto, visto che esso ha bisogno di crescere ed espandersi naturalmente.

In più se si vuole coltivarne più di uno, è necessario lasciare circa 75-90 cm di spazio tra l’uno e l’altro.

Il periodo ideale in cui piantare un cespuglio di mirtilli è la primavera, in modo tale da avere il primo raccolto entro luglio o agosto.

Se si utilizza una piccola pianta di mirtillo per iniziare, occorre tirarla fuori dalla sua confezione, piegare lievemente le radici con le mani e posizionarla nel terreno preparato in precedenza.

Poi sarà opportuno aggiungere sempre più terreno intorno alle radici fino a quando la pianta non starà in piedi da sola.

Appiattire lo strato superiore del terreno e poi fornire alla pianta una buona quantità d’acqua.

Anche la pacciamatura svolge un ruolo importante e le migliori per i cespugli di mirtilli sono: la segatura, la corteccia di pino, ma anche scorza ed erba tagliuzzata possono andar bene. Qualsiasi tipo di pacciame si scelga, bisogna metterne almeno 5-10 cm sul terreno.

Man mano che il cespuglio cresce, è buona cosa cominciare a potarlo; infatti la potatura consente ai rami più forti di crescere più vigorosamente, ovunque si trovino sulla pianta e di conseguenza si ottiene anche la massima crescita del frutto.

Per fare ciò bisogna munirsi di un paio di forbici o cesoie, per poi tagliare alcuni rami per sollecitare la crescita di una maggiore quantità di mirtilli.

Infine rimuovere tutti i rami morti e spostarli dalla base del cespuglio.

Dare il fertilizzante è la fase più importante della coltivazione del cespuglio di mirtilli.

È fondamentale utilizzare sempre fertilizzanti organici, visto che le sostane chimiche presenti in quelli non organici possono danneggiare la pianta, la salute di consumerà i frutti ma anche l’ambiente. Se si seguono gli accorgimenti sopra elencati, sarà possibile raccogliere cestini di buonissimi mirtilli biologici e a casa propria ma soprattutto con grande soddisfazione personale.

Ti potrebbe interessare:

come coltivare i mirtilli in casa, mirtilli in giardino, come coltivare i mirtilli americani,

Forgot Password