MAGAZINE

Il meglio del Blog

Bernabei non esclude che i provvedimenti di contenimento del Covid-19 possano durare ancora a lungo, anche fino all’estate.

Il bollettino, del 21 Marzo,  dell’emergenza coronavirus evidenzia un numero alto dei dati raccolti.
L’andamento della curva epidemica segna una situazione ancora grave e secondo gli epidemiologici, prima della fine di marzo, sarà difficile vedere l’effetto delle misure più restrittive adottate.
I malati sono arrivati a 37.860, 4.670 più di giovedì, con il numero record di 627 decessi nelle ultime 24 ore.
Esiste, anche, il rischio di una nuova ondata epidemica per cui le misure restrittive per ora non potranno essere allentate.
Il direttore del dipartimento Malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità Gianni Rezza, afferma che la situazione continua ad essere gravissima;
c’è un aumento dei contagi e dei morti.
Questa curva ‘in salita’ di morti e contagi, probabilmente è dovuta al fatto che si stanno ammalando persone che si erano contagiate prima dell’entrata in vigore, lo scorso 9 marzo, delle misure più restrittive con l’indicazione di restare a casa.
E successivamente al 9 marzo sono probabilmente continuate delle catene di trasmissione, anche intra-familiari.
 Secondo Rezza, prima della fine del mese non si vedranno gli effetti positivi delle misure restrittive.
In più bisogna considerare anche i focolai in varie aree, compreso il Sud, a seguito degli spostamenti di massa dal Nord nelle scorse settimane.
Inoltre Rezza aggiunge anche che l’epidemia sarà ancora lunga sarà una guerra lunga, con tante battaglie.
Appoggiano la teoria di una lunga guerra
sia il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli,  sia il geriatra e membro del Comitato tecnico scientifico Roberto Bernabei. I quali affermano di non sapere mai quando sarà il picco, non c’è un dato scientifico, mentre Bernabei non ha esclude che i provvedimenti di contenimento possano durare ancora a lungo; anche fino all’estate.
Bernabei aggiunge che l’unico dato positivo per il momento è che al Centrosud i contagi sono contenuti. Non c’è  una crescita esponenziale e forse le misure di contenimento iniziano a funzionare.
Intanto per far fronte alla crisi,  ministro per le Autonomie Francesco Boccia, ha annunciato che è stato messo online il bando per reclutare 300 medici da mandare nelle regioni più colpite, in particolare la Lombardia, e che già diverse decine hanno dato la loro disponibilità.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password

    Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

    375,00 € & Spedizione GRATUITA

    PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO