Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

I nuovi bonus in arrivo per il 2023 e quelli già attivi da poter richiedere.

bonus 2023

Ci saranno nuovi bonus in arrivo che però necessitano ancora del decreto attuativo, anche se entreranno in vigore quanto prima.

Anche se la Legge di Bilancio è stata già approvata entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello di riferimento, ci sono dei bonus rimasti non operativi poiché manca il decreto attuativo.
Così ecco di seguito elencate le misure previste per il 2023, alcune che entreranno in vigore presto, mentre altre sono già attive.

Bonus in arrivo 2023.
Sebbene è doveroso precisare che il “periodo d’oro” dei bonus si è concluso con la fine dello stato di emergenza e quindi con il termine della pandemia da Covid-19, esistono ancora diverse tipologie di aiuti disponibili, che il Governo ha messo in conto per l’anno in corso.
Alcuni riguardano il settore trasporti, gli sgravi per gli affitti, le visite presso lo psicologo e l’acquisto dei mobili; e mentre parte di queste misure sono già attive, altre lo saranno fra poco.

Carta risparmio spesa.
Il budget per la carta risparmio spesa ammonta a 500 milioni di euro per l’intero 2023; però ancora manca il decreto attuativo, che dovrebbe arrivare a breve, cioè il documento utile a definire tutti i dettagli legati all’entrata in vigore del bonus.
Si tratta dell’importo del beneficio, per ogni persona avente diritto, più le modalità che consentono di fruirne, come quelle che definiscono come accreditare il bonus presso i supermercati e vari esercizi commerciali.
Il bonus in questione è un contributo da destinare alla spesa alimentare e per poterlo avere, l’ISEE familiare non deve superare i 15 mila euro annui.

Reddito alimentare.
Inoltre si aggiunge anche una misura analoga, cioè il reddito alimentare, che è in attesa del decreto attuativo.
Potranno usufruire del reddito alimentare solo chi versa in condizioni estreme di povertà che avrà il diritto alla distribuzione di pacchi alimentari contenenti generi di prima necessità.
Precisamente questi pacchi conterranno la merce invenduta nella distribuzione, in modo tale da riuscire a contrastare pure lo spreco alimentare.

Bonus cultura 2023.
Il nuovo bonus cultura 2023, anch’esso in attesa di diventare operativo, prevede un budget di 190 milioni di euro annui per il 2024.
Il bonus riguarda i maggiorenni e diplomati, che prevede due carte e cioè la carta cultura giovani e la carta del merito per chi si diploma con 100/100.
Questo importo messo a disposizione per i giovani potrà essere utilizzato per l’acquisto di libri oppure di biglietti per visitare una mostra, un museo, per poter partecipare a un concerto ed altre numerose attività culturali.

Bonus psicologo.
Anche questo è in attesa del decreto attuativo, il budget messo a disposizione, approvato nella Legge di Bilancio 2023, ammonta a 5 milioni di euro per l’anno in corso, per poi passare 8 milioni per il successivo. L’assistenza di tipo psicologico è ritenuta molto importante visto che servirà ad aiutare le persone in difficoltà, magari per  superare un momento difficile, mediante sessioni di psicoterapia, di cui poterne usufruire presso strutture private.

Bonus 2023 già operativi.
Bonus trasporti.
Nel mese di aprile sarà attivo il bonus trasporti, utile a  contrastare il caro energia mediante il potenziamento dei mezzi pubblici.
Il bonus rivolto a tutti i lavoratori e gli studenti, che hanno la necessità di spostarsi dalla propria abitazione per motivi di lavoro o di studio, potranno richiedere un rimborso sull’abbonamento fino a 60 euro a persona, anche più di uno in famiglia in base delle esigenze, l’importante è che l’ISEE non superi complessivamente i 20 mila euro annui.

Bonus affitti per giovani under 31.
Questo bonus consente, ad esempio, ad uno studente universitario, di usufruirne anche per la locazione di una sola stanza di un appartamento.
Con precisione si ha la possibilità di poter usufruire di una detrazione fiscale pari al 20% del canone fissato.
Per poter usufruire di questo bonus il giovane, alla firma del contratto, deve avere un’età compresa tra 20 e 31 anni e un reddito non superiore a 15.493,71 euro.

Bonus mobili.
Il bonus mobili che è già disponibile, consiste di una detrazione d’imposta e riguarda tutti gli arredi nuovi acquistati nel periodo compreso tra il 2020 e il 2024.
Unica condizione da dover rispettare, per poter ottenere lo sgravio durante la dichiarazione dei redditi, è che gli acquisti si riferiscano a un immobile che ha usufruito di lavori di ristrutturazione, iniziati nel corso dell’anno precedente a quello in cui si sono acquistati i mobili.
Avrà un budget totale di 8 mila euro per ogni immobile nel 2023, mentre per il 2024 sarà di 5 mila euro.

Bonus bollette 2023.
Il bonus bollette 2023 che è già attivo ma che verrà  aggiornato per i mesi di aprile, maggio e giugno dell’anno in corso.
Il bonus riguarderà i clienti privati a uso domestico, disagiati dal punto di vista economico oltre a chi è in gravi condizioni di salute.

Ti potrebbe interessare:

Entro il 2030 arriveranno i vaccini anti cancro e infarto.

Le novità sull’ultimo decreto: bonus sociale, Iva al 5% e oneri di sistema sul gas.

Assicurazione sulla vita: cos’è e come funziona.

Forgot Password