Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Parassiti intestinali: sintomi e cura.

parassiti intestinali

In Occidente i parassiti intestinali, molto conosciuti come vermi, sono un problema molto sottovalutato, poiché, erroneamente, si pensa che sia una condizione medica riguardante solo i paesi dove le condizioni igieniche sono davvero pietose.

Invece, secondo alcune ricerche scientifiche, questa convinzione è completamente sbagliata.
Precisamente l’Università del Maryland, negli Stati Uniti, ha esaminato un campione di persone che ritenevano di essere perfettamente sani.
In realtà circa il 50% di queste persone si sbagliava.
Ciò significa che i parassiti intestinali sono un problema molto più comune di quanto si possa immaginare, però purtroppo scoprire la loro presenza è difficile, visto che agiscono silenziosamente per diversi anni.

I sintomi dei parassiti intestinali sono:

• fame continua
• stanchezza
• diarrea post-viaggio
• stomaco gonfio
• insonnia
• eruzioni cutanee
• dolore ai muscoli
• costipazione.

Quindi se questi sintomi o buona parte di essi compaiono tutti insieme, è fondamentale rivolgersi ad un medico, per capire se il problema è da ricondursi ai parassiti intestinali.
Generalmente la comparsa dei parassiti intestinali è dovuta al cibo, ma non solo a questo.
Per tanto bisogna fare molta attenzione a carne e pesce, che dovranno essere consumati sempre ben cotti per non rischiare che trasmettano i parassiti alle persone che li mangiano.
Un’altro accorgimento è quello di acquistare sempre alimenti sicuri, nei negozi in cui sono esposte tutte le informazioni sulla loro origine.

Altra cosa importante da fare è quella di lavare bene la frutta e la verdura, poiché bisogna ricordarsi che, di norma, i campi vengono concimati con escrementi.
Inoltre bisogna sempre utilizzare un igienizzante specifico per lavare i cibi, perché l’acqua non è sufficiente.
Ma oltre agli alimenti, esistono altre cose che causano i parassiti intestinali come il contatto con fluidi corporei di una persona affetta da questo problema oppure il contatto con le secrezioni, anche la saliva, dei propri animali domestici.
Ecco perché è consigliabile di non farsi leccare e nel caso ciò dovesse accadere, bisogna lavarsi con del sapone il prima possibile.

Rimedi naturali.
Alcuni alimenti rappresentano degli ottimi anti-parassitari naturali e quindi è auspicabile assumerli abitualmente.
Di conseguenza è conveniente andare in erboristeria per farsi preparare delle tisane utili a svolgere tale funzione.
Gli ingredienti che dovrebbero essere contenuti da un buon anti-parassitario naturale sono:
• assenzio
• noce nera
• chiodi di garofano
• timo
• pepe di cayenna
• alghe
• semi di zucca
• propoli.

Ti potrebbe interessare:

Utilizzare la vitamina E per ottenere una pelle di porcellana, eliminando rughe e imperfezioni.

Propoli: cos’è e quali sono i suoi benefici.

I cibi che non devono essere cotti nella friggitrice ad aria.

Forgot Password