MAGAZINE

Il meglio del Blog

Treccia pasquale

treccia dolce

La Pasqua rappresenta la nascita di Gesù e per decidere a quale domenica corrisponde si fa un calcolo in base all’equinozio di primavera e le fasi lunari.
Esattamente partendo dal giorno d’equinozio di primavera ( 20 o 21 Marzo), si prende il primo giorno di luna piena dopo l’equinozio ( o il giorno stesso in base alla regola maggiore o uguale) precisando che nel calcolo della luna piena la chiesa usa il calendario ecclesiastico dipendente dall’Epatta, nel quale le fasi lunari sono semplificate rispetto a quelle astronomiche; la prima domenica successiva al giorno di luna piena viene eletta come giorno di Pasqua.
Per cui con la Pasqua arriva la primavera, le belle giornate, più ore di luce a disposizione, la voglia di ritrovarsi con parenti ed amici ed è un’esplosione di verde, fiori e cinguettio di uccellini.
Quindi fra la Pasqua, festa importante, fra la primavera il buon umore aumenta e così anche la creatività in cucina.
Fra i tipici dolci di Pasqua ( cuculi, cuzzupe e pastiere) ritroviamo anche la treccia pasquale, un dolce buonissimo, elegante nella forma e sofficissimo in quanto trattasi di pan brioche. Dolce ideale per colazione e merenda di tutto l’anno, non solo per la Pasqua. La ricetta qui riportata è un cavallo di battaglia, fatto e rifatto più volte ritrovata scritta sull’agenda delle ricette senza sapere come.

INGREDIENTI:
300 gr di farina manitoba
300 gr di farina 00
1 cubetto lievito di birra
150 gr di zucchero
60 cl di latte tiepido
4 uova intere
100 gr di burro temperatura ambiente
1/2 cucchiaino di sale
1 limone biologico solo la scorza
Granella di zucchero o zuccherini colorati per decorare

Preparare il lievitino unendo qualche cucchiaio di farina, latte tiepido, lievito sbriciolato e un cucchiaino di zucchero. Impastare bene finché non diventa un panetto morbido spolverizzare di farina e farlo lievitare per 20 minuti coperto da un canovaccio e al caldo.
Unire tutti gli ingredienti, eccetto quelli per la decorazione, compreso il lievitino ed impastare a lungo (15 minuti circa) o con un’impastatrice o a mano, dopodiché formare una palla, spolverizzare di farina e far lievitare coperta da un canovaccio al caldo per 2 ore circa.
Dopo la lievitazione impastare leggermente e dividere in tre cilindri l’impasto, formare una treccia ( a questo punto possiamo decidere se voler incastonare delle uova crude sopra, tipo cuculo) e posizionarla nella teglia rivestita dalla carta forno.
Far lievitare 2 ore, coperta e al caldo, infine spennellare del latte sopra e mettere o la granella di zucchero o gli zuccherini colorati.
Infornare a forno statico già caldo a 180 gradi finché non raggiunge un bel colore ambrato.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password

    Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

    375,00 € & Spedizione GRATUITA

    PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO