MAGAZINE

Il meglio del Blog

Vesciche ai piedi, come curare e prevenire.

Con l’arrivo dell’estate arriva anche il momento di indossare scarpe aperte e sandali, però le temperature elevate e il sudore spesso causano una frizione tra le  calzature e i piedi ed ecco comparire le noiosissime vesciche.

Anche se si calzano scarpe comode e fatte di materiali di qualità, spesso la comparsa delle vesciche ai piedi è inevitabile, soprattutto quando si deve camminare o stare in piedi per molto tempo.

Le vesciche ai piedi sono un problema soprattutto del periodo estivo, compaiono a causa degli sfregamenti e delle frizioni che avvengono tra piede e scarpa, peggiorati dal sudore, dai piedi gonfi e dai sandali che, inevitabilmente, sono pieni di listini, stringhini, laccetti ecc. che spesso “tagliano” il piede mentre si cammina.

Bisogna dire, però, che le vesciche ai piedi possono comparire in tutte le stagioni, specialmente se si indossano scarpe non adatte o fatte con materiali di bassa qualità, oppure quando si presentano condizioni come l’alluce valgo, che cambia la conformazione del piede e che, nei casi più gravi, richiede un vero e proprio intervento chirurgico per essere corretto.

È importante curare o meglio prevenire vesciche poiché possono essere molto dolorose e addirittura infettarsi.
Spesso si commette l’errore di fare scoppiare le vesciche ai piedi che si presentano come delle “bolle d’acqua”, ma questo gesto può essere dannoso e arrivare addirittura a causare infezioni e ferite ancora più fastidiose e difficili da far guarire velocemente.

In più far scoppiare la bolla e’ inutile, perché la vescica in molti casi si può ripresentare nello stesso punto addirittura lo stesso giorno, infatti la “bolla” è una difesa, visto che la carne “viva”, naturalmente è più delicata e sensibile.
La miglior cosa da fare dunque è coprire la vescica con un cerotto, meglio se di quelli specifici, i cerotti idrocolloidali, in grado di curare letteralmente la ferita e di “sgonfiare”, gradualmente e in modo sicuro, la bolla.

Sicuramente è ben chiaro a tutti,  quanto possano fare male le vesciche ai piedi, specialmente se non si ha la possibilità di fermarsi, togliere le scarpe ed indossare delle confortevoli pantofole.

Quindi facilmente si può giungere alla conclusione che prevenire è sempre meglio che curare, e si può fare anche “riciclando” quello che si ha già in casa; tipo “ i classici cerotti preventivi” ,ma bisogna sapere che esistono anche altri trucchetti.

Ad esempio il deodorante stick per ascelle è ottimo per prevenire la comparsa delle vesciche ai piedi.
Basterà applicarlo sulle zone del piede che sono maggiormente a contatto con i sandali o con le scarpe che si ha intenzione di indossare, e la sua azione antitraspirante aiuterà a tamponare l’umidità che si crea tra il piede e la scarpa e anche evitare l’insorgere delle condizioni ideali per la comparsa delle vesciche.

Inoltre il tè nero, ma soprattutto il tè verde, ricchissimi di proprietà antinfiammatorie, aiuta tantissimo a lenire le vesciche; per cui è utile fare un pediluvio nel the’ ( magari uno economico ) . L’unica controindicazione al tè nero è quella di macchiare.

Disinfettare le vesciche con del semplice disinfettante o della classica acqua ossigenata o per evitare bruciori si può utilizzare il disinfettante che non bruciano ( come quelli per bambini ) è un primo passo da dover fare.
Può non essere piacevolissimo, ma è veloce, semplice ed efficace.
Sarà infatti sufficiente tamponare la vescica con un batuffolo di cotone imbevuto e coprirla con un cerotto, per evitare che si infetti e per velocizzarne la guarigione.

Nel caso in cui non si hanno a disposizione né acqua ossigenata né disinfettante, ci sono tante altre alternative o per meglio dire rimedi naturali da poter utilizzare; fra cui:
Aloe Vera, che possiede diverse proprietà versatili e nota per l’efficacia che ha il suo uso sulla pelle.
Infatti il gel di Aloe Vera sulla vescica è un ottimo modo per ridurre il rossore e il gonfiore, e soprattutto per mantenere la pelle del piede idratata, condizione ottimale per farla guarire più velocemente, soprattutto nel caso in cui la vescica sia scoppiata da sola e inizi a seccarsi.

L’aceto di mele aiuta a prevenire le infezioni una volta che le vesciche ai piedi sono esplose. Questo perché l’aceto di mele ha delle ottime proprietà antibatteriche anche se provoca bruciore.

Il tea tree oil, spesso usato per fastidi come brufoletti e rossori post-depilazione, è utile anche nel caso delle vesciche ai piedi.
Visto che possiede proprietà antibatteriche ed esercita anche un’azione astringente, perfetta per far seccare più velocemente la vescica.

È importante prima di utilizzare il tea tree oil, se non è stato mai utilizzato prima, di verificare che la pelle lo tolleri, per cui bisogna fare prima una prova applicandone una piccola quantità sul braccio, visto che per le pelli più delicate il tea tree oil può essere irritante.

Forgot Password

Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

375,00 € & Spedizione GRATUITA

PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO