MAGAZINE

Il meglio del Blog

Stress da videochiamata

L’attuale pandemia ci costringe a passare molto tempo davanti ad uno schermo.

Si pensi che la maggior parte dei lavoratori utilizza lo Smart working, il lavoro agile effettuato da casa che consente dilavorare senza rischiare di essere contagiati. I più piccoli utilizzano le video lezioni per proseguire il programma didattico come anche tutti i nostri appuntamenti sono spostati su piattaforme digitali. Rivedere in videochiamata le persone con le equali di solito condividiamo momenti di vita quotidiana ci fanno rivivere ciò di cui ora ci stiamo privando.

Dalle più comuni alle meno conosciute, tutte utilizzano uno schermo come interposizione con il mondo tenendoci al sicuro dal pericoloso virus tutt’ora in circolazione.

Questo nuovo sistema ha delle forti ripercussioni sul nostro organismo: stanchezza, mal di testa e maggiore stress lavorativo. Tale stress amplificato dal fatto di essere costretti a stare chiusi in casa influisce negativamente all’interno delle relazioni intra familiari.

Cosa rende stressante le videochiamate?

Primo fra tutti l’utilizzo eccessivo dei canali non verbali quali linguaggio del corpo e prosodia (intonazione, ritmo e accento del linguaggio parlato); la funzione dei silenzi normalmente usati nelle conversazioni potrebbe essere mal interpretata, per questo evitiamo di farne dando più spazio al linguaggio non verbale.

Anche durante le videochiamate di gruppo vi è la perenne sensazione di essere osservati che ci porta a guardare di frequente il nostro volto; tale pensiero “ossessivo” crea una forte pressione sociale.

Inoltre, anche gli incontri fra amici possono essere vissuti come un obbligo al quale ci sentiamo in dovere di adempiere.

Come possiamo affrontare la stanchezza che le videochiamate ci procurano?

Ridurre il numero e il tempo delle videochiamate al minimo;

rendere facoltativo l’utilizzo della videocamera e

aumentare il numero di pause fra chiamate al fine di “rigenerarsi”.

Se ritieni di non riuscire a gestire lo stress in autonomia, ricordati che esistono figure preposte alla cura della salute psicologica che lavorano per garantire il benessere psicofisico dei pazienti quali psicologa, psicoterapeuta e psichiatri.

Scritto da: Dott.ssa Conversano Chiara mail: conversanochiarapsy@gmail.com

Blog Dott.ssa Conversano Chiara: www.chiara-mente.com

Forgot Password

Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

375,00 € & Spedizione GRATUITA

PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO