Home » Le principali differenze tra ipotiroidismo e ipertiroidismo.

Le principali differenze tra ipotiroidismo e ipertiroidismo.

by Eleonora
0 commento 3 Minuti Leggi
differenze tra ipotiroidismo e ipertiroidismo

ipotiroidismo e ipertiroidismo

La tiroide può presentare due importanti patologie, che si possono distinguere con semplicità poiché sono facili da individuare le differenze che esistono tra di loro.
Si tratta di ipotiroidismo e ipertiroidismo e
conoscere le principali differenze tra le due e’ fondamentale per giungere ad una diagnosi.

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla che si trova nel collo capace di regolare il metabolismo, lo sviluppo e il consumo di energia.
Quando la tiroide si ammala, può essere necessario ed indispensabile intervenire con degli ormoni sintetici, per compensare alla scarsa produzione, o con farmaci che riducono la produzione di ormoni.
A volte può capitare che sia necessario rimuovere la tiroide, o sottoporsi a terapie antinfiammatorie.

Le due patologie principali che riguardano la tiroide sono:
• ipotiroidismo
• ipertiroidismo
Vi sono delle differenze fra le due ed i sintomi non passano mai inosservati, poiché causano molto disagio nella persona.

L’ipotiroidismo sovente nasce a seguito della tiroidite autoimmune di Hashymoto e si manifesta con i seguenti disturbi:
1. aumento di peso
2. stanchezza eccessiva
3. voce rauca
4. bradicardia
5. intolleranza al freddo
6. sonnolenza
7. stitichezza.
Gli esami necessari da effettuare per stabilire se si è difronte ad un ipotiroidismo, sono i dosaggi del TSH, che risulta aumentato, e dell’ormone fT3 che invece sarà ridotto.
Mentre i sintomi dell’ipertiroidismo, sono i seguenti:
1. perdita di peso
2. aumento dell’appetito
3. nervosismo
4. tachicardia
5. intolleranza al caldo
6. ciclo mestruale irregolare
7. diarrea.
Questo disturbo si manifesta quando la tiroide produce ormoni in eccesso e si verifica con TSH soppresso e dosaggi ormonali aumentati.

Le terapie a cui si può fare ricorso per curare l’ipotiroidismo, si basano sulla somministrazione di ormoni sintetici che riportano ad un livello ottimale la tiroxina. Pure l’alimentazione giusta può essere di aiuto nel controllo della malattia.
Invece per l’ipertiroidismo, si interviene andando a ridurre il livello di ormoni in circolo.
Anche se alcune volte può essere necessaria una terapia radio metabolica, a base di iodio, oppure la rimozione chirurgica della ghiandola.

Nel caso in cui sono presenti gozzo o noduli, è fondamentale effettuare accertamenti diagnostici specifici ed approfonditi, come la scintigrafia e l’agoaspirato.
In questi casi è importantissimo avere una diagnosi precoce, per poter intervenire in modo efficace sul problema di fondo.

You may also like

Nel blog si parlerà un po’ di tutto quello che può interessare alle famiglie, bambini, salute, curiosità, benessere, informazione e ricette.

Scelti da noi

Articoli Recenti

ealcubo.org Right Reserved.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00