MAGAZINE

Il meglio del Blog

Formicolio alle mani e piedi: cause

Il formicolio alle mani, chiamato dai dottori “parestesia”,  è un’alterazione della sensibilità della pelle, che ci fa capire  della presenza di un’anomalia.
Bisogna sapere che, la pelle è un tessuto molto ricco di terminazioni nervose, utilissime all’essere umano per riconoscere le cose che tocca, sentire la temperatura, sentire sensazioni piacevoli o spiacevoli dallo sfregamento con alcuni materiali etc.
In più, la pelle, funziona anche da copertura e protezione per gli strati sottostanti, molto più delicati.
Sebbene non ce ne rendiamo conto, la pelle è molto resistente alle pressioni, agli urti, agli sbalzi termici.
Solo in alcuni casi, a volte eccezionali, si danneggia, ma sempre con la possibilità di autoripararsi.
Così, quando,  la pelle lancia un segnale di formicolio, il più delle volte vuol dire che non sta ricevendo una quantità sufficiente di sangue,per cui qualche significa che qualche punto del tragitto è stato si è ostruito per qualche motivo.
Potrebbe essere capitato che, assumendo  una strana posizione sia stata ostacolata la normale circolazione.
Quindi, la maggior parte delle volte, basta correggere la posizione, per far si che il formicolio diminuisca  fino a scomparire.
Ma può succedere, in alcune circostanze, che il formicolio alle mani o ai piedi permane; oppure che ritorni ciclicamente e diventando fastidioso, irritante, fino ad essere doloroso.
Per cui, in questi casi occorre rivolgersi ad uno specialista, poiché quell’allarme potrebbe indicare una causa degna di essere approfondita.
Di seguito verranno descritti alcuni motivi per cui si potrebbe verificare il formicolio alle mani.

Pressione prolungata su un nervo.

Il formicolio alle mani persistente, può  verificarsi a causa del  tunnel carpale, cioè lo schiacciamento del nervo mediano. Invece, nel caso in cui, il formicolio riguarda i piedi, può essersi verificato lo schiacciamento di qualche vertebra della colonna vertebrale, le ernie del disco, che se non diagnosticate in breve tempo, possono provocare stati dolorosi molto seri.

Infiammazione dei tendini.

Nel caso in cui ci sia uno stato infiammatorio dei tendini, in caso di sforzi prolungati, attività fisica eccessiva, movimenti sbagliati, si può avvertire formicolio alle mani o ai piedi  che dura fino a quando l’infiammazione persiste. Inoltre anche  l’artrite e l’artrosi possono causare formicolii localizzati.

Stato di gravidanza.

Per le mamme in dolce attesa, può accadere, che l’aumento di peso e di pressione sui nervi delle gambe possa provocare  formicolio ai piedi.
Per cui, per avere sollievo, basta riposare con le gambe sollevate e bere in modo adeguato.
Abitualmente, questo disturbo sparisce in poco tempo, ma se così non fosse, è necessario rivolgersi ad uno specialista di fiducia.

Ingestione di sostanze tossiche.

La pelle è in grado di lanciare l’allarme anche nel caso in cui, nel sangue avverte la presenza di sostanze che non dovrebbero esserci.
Sostanze nocive come alcuni veleni, tipo l’arsenico, alcuni farmaci come gli antiepilettici e i forti analgesici, l’abuso di alcolici, le droghe, la nicotina. Ovviamente, necessitano di controllo immediato, tutte le situazioni che si riconoscono in questo quadro.

Carenze vitaminiche.

Quando si verifica una carenza notevole, alcune vitamine, in particolare la B12, si può verificare uno stato di malattia che si chiama neuropatia periferica.
In questi casi, purtroppo, le terminazioni nervose hanno già subito un danno derivante dalla mancanza di una vitamina importante che si è prolungata eccessivamente nel corso del tempo.

Patologie serie.

Purtroppo il formicolio alle mani e ai piedi può essere il sintomo di malattie molto serie e gravi, come il diabete, la sclerosi multipla, l’epatite, un ictus, un’occlusione in un’arteria, l’ipotiroidismo.
Per cui è importantissimo e necessario, sempre prestare molta attenzione ad ogni sintomo  che il corpo manifesta, per poter intervenire velocemente se il disturbo non scompare in breve tempo.

Come prevenire o curare il formicolio.

Sicuramente se il disturbo non passa è necessario rivolgersi al dottore per approfondire, però si può fare qualcosa per limitare il fastidio momentaneo.
Innanzitutto è necessario cambiare posizione e cercare di sentire se ci sono zone del corpo che non si sono rilassate a dovere.
Anche respirare profondamente e consciamente è utile a rilassarsi ed a ripristinare la circolazione corretta.
Inoltre, un bagno caldo, una doccia, a volte anche solo una borsa calda, possono essere utile ad aiutare a stimolare il ripristino della circolazione del sangue e a limitare il fastidio del formicolio alle mani e piedi.
Per aumentare l’effetto termico si può ricorrere anche, ad una  tisana calda rilassante, alla camomilla, al biancospino, alla malva o alla valeriana.

Forgot Password

Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

375,00 € & Spedizione GRATUITA

PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO