Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Festa della mamma: come ebbe origine.

festa della mamma origini

La festa della mamma è una festa dall’origine molto antica ma che comunque è sempre stata celebrata nel mese di Maggio.
Veniva celebrata già durante l’epoca pagana, al tempo dei Greci e dei Romani, in questo periodo era legata al culto delle

divinità femminili e della fertilità ed inoltre indicava il passaggio dal freddo e bianco inverno alla colorata e calda estate .

Ma durante l’epoca medioevale e rinascimentale, le cose cambiarono, infatti le uniche feste della mamma erano quelle legate

alla maternità della Madonna: “Madre di Dio”, Theotokos, che è il nome ufficiale dato a Maria nel V secolo, precisamente

durante il Concilio di Efeso del 431, che però si affermò nella devozione del popolo cristiano già a partire dal III secolo.
Quindi la festa di Maria, che è la madre di Dio, era così da considerarsi la festa di tutte le mamme; anche se queste non

venivano festeggiate però.

Anche se da questi riti ai tempi attuali è trascorso tanto tempo, lo spirito è sempre rimasto lo stesso e cioè celebrare la donna

nella maniera più grande in cui poter dimostrare la sua femminilità: la maternità.

Nel modo in cui viene attualmente festeggiato questo giorno, fu proposta per la prima volta nel maggio 1870 negli

Stati Uniti grazie ad una pacifista e femminista americana di nome Julia Ward Howe.
Poi, dopo pochi anni, anche un’altra donna, Anna M. Jarvis, ha avuto la stessa idea.
Infatti, quest’ultima, era moltissimo legata alla madre a tal punto che, dopo la sua morte, mandò tantissime lettere

a ministri e ad alte cariche pubbliche allo scopo di  creare una festa per poter celebrare tutte le mamme del mondo.
Così, per merito della sua insistenza e testardaggine, la prima festa della mamma venne celebrata a Grafton il 10 maggio 1909.
La signora Anna M. Jarvis si preoccupò anche di scegliere il simbolo della festa, che fu il fiore preferito della madre e cioè il garofano bianco.

In seguito nel 1914, il presidente americano Wilson, decise di rendere questa festa una manifestazione pubblica in onore di tutte le madri dei soldati, decidendo anche che il giorno dedicato ai festeggiamenti sarebbe stato la seconda domenica di maggio.
In Italia, invece, venne celebrata per la prima volta solo nel 1956, quindi quarant’anni dopo, da don Otello Migliosi, ad Assisi.

Però bisogna fare una precisazione importate.
La ricercatrice del Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università degli

Studi Milano-Bicocca di Milano, Claudia Mattalucci, asserì che la prima giornata ufficiale, che venne dedicata

alla maternità è stata organizzata durante il periodo fascista, il 24 dicembre 1933.
Questa giornata si chiamava ‘Giornata della madre e del fanciullo’ e corrispondeva con la vigilia di Natale.
Era espressione della politica del regime; infatti venivano premiate le madri che avevano avuto più figli e per il fascismo
in Italia, era di interesse nazionale difendere la maternità e l’infanzia.

Inoltre c’è da sapere che la data della festa dei giorni nostri, non è mai stata imposta a tutti i paesi per tanto può cambiare

in base alla zona in cui ci si trova.
Infatti in Italia si festeggia, da molti anni e con regolarità, la seconda domenica di maggio, in Egitto è il 21 marzo, in

Thailandia il 12 agosto, in Norvegia la seconda domenica di febbraio ed in Argentina la seconda domenica di ottobre.

Ti potrebbe interessare:

La festa del papà.

Alcuni film Disney, in edizione vhs, valgono una fortuna.

I segnali per capire se si è innamorati del proprio partner.

festa della mamma origini

Forgot Password