Home » Il Valore Terapeutico del Perdono.

Il Valore Terapeutico del Perdono.

by Eleonora
0 commento 7 Minuti Leggi

perdono

Secondo alcuni studi e ricerche recenti, il perdono può trasformare la salute mentale ed emotiva di una persona.
Il perdono ha un fondamento molto antico, presente in molte culture e religioni, che sovente viene collegato a valori morali ed etici.
Il perdono non ha solo un’importanza etica e spirituale, ma possiede anche un valore terapeutico notevole.
Recenti studi hanno dimostrato che il perdono può avere effetti positivi importanti sulla salute mentale ed emotiva di una persona e può contribuire pure sul benessere complessivo.
Grazie a queste ricerche scientifiche effettuate, si potrà capire ed esplorare il valore terapeutico del perdono, fornendo anche le strategie giuste per praticarlo nella vita quotidiana.

Il perdono non vuol dire dimenticare o giustificare il comportamento che ci ha ferito e fatto soffrire.
Ma si tratta di un processo attivo di liberazione dai sentimenti negativi, come rabbia, risentimento e desiderio di vendetta, per poter invece fare spazio alla pace interiore e alla guarigione.
Inoltre il perdono può essere rivolto sia alla propria persona che verso gli altri e sottintende pure una scelta consapevole di abbandonare il dolore.

Quali sono i benefici del Perdono.

Salute Mentale
Il perdono è fortemente legato al benessere psicologico. Infatti lo studio pubblicato nel “Journal of Health Psychology” ha evidenziato che le persone che praticano il perdono possiedono livelli più bassi di ansia, depressione e stress.
Il processo di perdono consente di potersi liberare da pensieri e emozioni tossiche, dando spazio invece alla pace mentale.

Studi e Ricerche effettuate.
Uno studio della “Mayo Clinic” ha rivelato che le persone capaci di perdonare, riportano meno sintomi di depressione e una maggiore soddisfazione nella vita. Ciò si deve al fatto che il perdono riduce il pensiero ripetitivo su eventi negativi, che di frequente e’ associato alla depressione.

Salute Fisica.
Il perdono può avere anche un impatto positivo sulla salute fisica. Di fatto se lo stress e l’ansia vengono ridotti, il perdono può migliorare il sistema immunitario, diminuire la pressione sanguigna e ridurre il rischio di malattie cardiache.

Studi e ricerche effettuate.
La ricerca effettuata dall’Università della California, ha evidenziato che il perdono è collegato a una riduzione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, che sono indicatori principali della salute cardiovascolare.
Anche lo studio pubblicato nel “Journal of Behavioral Medicine” ha reso noto che le persone che perdonano, possiedono un migliore sistema immunitario, quindi ecco dimostrato un legame tra il perdono e la salute fisica.

Relazioni migliorate.
Il perdono può rafforzare le relazioni interpersonali. Se vengono allontanati il risentimento e la rabbia, le persone sono capaci di comunicare in modo più aperto e onesto, migliorando così la qualità delle loro relazioni.

Studi e ricerche effettuate.
Uno studio del “Journal of Family Psychology” ha messo in evidenza che le coppie che praticano il perdono, dimostrano una maggiore soddisfazione matrimoniale e una migliore comunicazione.
Il perdono promuove l’empatia e la comprensione, elementi fondamentali per relazioni sane e durature.

Strategie per praticare il perdono.

Consapevolezza e accettazione.
Per prima cosa per perdonare bisogna riconoscere il dolore e accettare i propri sentimenti.
La presa di coscienza di ciò che si prova è importantissimo per poter dare inizio al processo di guarigione. Per raggiungere questo primo obiettivo si può fare ricorso alle seguenti strategie.

• Meditazione e Mindfulness: praticare la mindfulness può contribuire aiutare a diventare più consapevoli delle proprie emozioni senza giudizio, facilitando quindi il percorso verso il perdono.
• Diario Emotivo: scrivere nero su bianco i propri sentimenti e riflessioni può essere un modo efficace per poter elaborare il dolore e avvicinarsi al perdono.

Empatia e comprensione.
Provare a capire il punto di vista dell’altra persona e sviluppare empatia può rendere più facile il processo di perdono.
Ciò non deve giustificare il comportamento dannoso, ma ammettere che anche gli altri possono avere le loro lotte e difficoltà.
Le strategie per poter raggiungere questo obiettivo sono le seguenti.
• Riflettere sull’Altro: ovvero pensare ai motivi e alle circostanze che possono aver indotto l’altra persona a comportarsi in un determinato modo.
• Dialogo Empatico: l’ideale sarebbe parlare con la persona coinvolta, per poter cercare di chiarire malintesi ed arrivare ad una comprensione più profonda.

Autocompassione.
Bisogna sapere che perdonare se stessi è tanto importante quanto perdonare gli altri. Significa riconoscere i propri errori e imperfezioni senza giudizio e con serenità.
Le strategie da adottare sono:
• Parlare a se stessi con gentilezza: non essere troppo severi quando si riflette sui propri errori.
• Pratiche di autocompassione: impegnarsi in attività che favoriscono il benessere personale e l’autocura.

Lasciare andare il risentimento.
Il risentimento e’ un ostacolo rilevante al perdono. Bisogna lasciar andare il risentimento perché è essenziale per il perdono.
Ciò che è consigliabile fare in questo caso è:
• Visualizzare: immaginare di eliminare il risentimento, come se fosse un peso che si solleva dalle spalle.
• Riti Simbolici: effettuare un gesto simbolico, come scrivere una lettera di perdono, che può anche non essere realmente inviata, può essere d’aiuto a concretizzare il processo di lasciare andare.

Supporto esterno.
Ricorrere a supporti come parenti, amici e terapeuti possono offrire un valido aiuto emotivo e riuscire a visualizzare nuove prospettive.
E’ consigliabile:
• Parlare con persone di fiducia: far conoscere i propri sentimenti ad amici e familiari può aiutare a elaborare il dolore e a ricevere, di conseguenza, supporto.
• Terapia: consultare un terapeuta e’ molto utile per poter usufruire di strumenti professionali per riuscire ad affrontare il perdono e guarire emotivamente.

Il perdono è un importante strumento terapeutico che può trasformare la propria vita in modi profondi e significativi. Mediante il perdono, è possibile migliorare la propria salute mentale e fisica, rafforzare le proprie relazioni e trovare una pace interiore duratura nel tempo.
Anche se il percorso verso il perdono può essere difficile, le strategie, supportate da recenti studi e ricerche effettuate, appena elencate possono essere un validissimo aiuto per poter perdonare.
Infine bisogna tener presente che il perdono non è un segno di debolezza, ma di forza e saggezza.

You may also like

Nel blog si parlerà un po’ di tutto quello che può interessare alle famiglie, bambini, salute, curiosità, benessere, informazione e ricette.

Scelti da noi

Articoli Recenti

ealcubo.org Right Reserved.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00