Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Il liquore di corniole.

liquore di corniole

Le corniole sono le bacche rosse e succose del corniolo, cioè un albero che generalmente cresce spontaneo, in particolare nelle aree boschive, ma anche coltivato a scopo ornamentale.

Questo frutto possiede proprietà ampiamente utilizzate in fitoterapia, in più dalla corteccia della pianta stessa, si possono ricavare infusi e preparati erboristici con proprietà officinali.

Le corniole sono frutti di colore rosso intenso, simili a delle  ciliegie oblunghe e che si possono trovare sugli alberelli a partire dal mese di agosto.

Hanno un sapore acidulo e sono molto utilizzate in cucina, per la preparazione di succhi altamente vitaminici, liquori e marmellate che grazie al retrogusto acidulo

la confettura si accompagna bene alle carni, anche bollite, e ai formaggi.

Le corniole sono degli straordinari concentrati di vitamina C, possiedono un mix di pectine, tannini, mucillagini, caroteni e acidi organici; per cui sono da considerarsi portentosi per il benessere.

Le corniole si possono considerare dei rimedi naturali per infezioni intestinali, in più sono astringenti, capaci di svolgere pure un’azione antipiretica in caso di febbre.

Inoltre tutte le caratteristiche appena elencate le possiede anche la corteccia di questa pianta, consumata sotto forma di decotto.

Anzi il decotto di corteccia può essere usato per la sua azione astringente, come lozione per il viso e come tonico purificante.

Infine pure le bacche si possono assumere sotto forma di decotto, nel caso in cui il sapore risulta troppo acidulo al gusto.

In questo caso, questi buoni e salutari frutti rossi, verranno utilizzati per preparare un delizioso liquore dal sapore dolce, dalle proprietà digestive e dal bellissimo colore.

La sua preparazione e’ molto semplice e veloce; basterà mettere le bacche mature, lavate bene, in un vaso con l’alcool e lasciarle in infusione per un paio di settimane.

Trascorso tale periodo di infusione, si dovrà preparare uno sciroppo da aggiungere alle corniole e all’alcool per avere il liquore fatto in casa.

Questo liquore può essere servito a fine pasto, per accompagnare una fetta di torta di mele o pasticceria secca.

Inoltre, può rappresentare una graditissima ed originale idea regalo per Natale.

Ingredienti

  • 300 gr di corniole mature
  • 300 gr di alcool 95°
  • 500 ml di acqua
  • 400 gr di zucchero semolato

Procedimento

  • Lavare accuratamente le corniole, per eliminare eventuale polvere o sporcizia.
  • Tamponarle con un canovaccio e metterle dentro un vaso di vetro ben asciutto, con chiusura ermetica e precedentemente sterilizzato.
  • Aggiungere l’alcool e chiudere con il tappo.
  • Riporlo in luogo chiuso al riparo da fonti di luce e calore e lasciare in infusione per circa due settimane.
  • Trascorso tale periodo di tempo, preparare uno sciroppo e quindi in un pentolino mettere l’acqua e lo zucchero.
  • Mettere il pentolino sul fuoco e portare ad ebollizione, facendo sciogliere bene lo zucchero.
  • Fare bollire un paio di minuti e infine spegnere e lasciare raffreddare lo sciroppo.
  • Poi prendere le corniole con l’alcool, travasare in una ciotola capiente, aggiungere quindi lo sciroppo e mescolare bene.
  • Filtrare il liquore ottenuto e travasare in bottiglie sterilizzate.
  • Inoltre, a questo punto, si può scegliere di mettere una parte di bacche nelle bottiglie o non metterne nessuna.
  • Lasciare riposare il liquore per una settimana prima di degustarlo, fresco e a fine pasto.
  • Il liquore di corniole può essere conservato per più di un anno; l’importante è conservarlo in un luogo fresco, asciutto e buio.

Infine, le bacche tolte dall’alcool possono essere utilizzate come decorazione di cocktail oppure, dopo averle scolate, possono essere messe in un contenitore di vetro con del vino bianco secco, grappa, gin, rum, ecc.

In questo modo si possono conservare per un anno.

Ti potrebbe interessare:

Liquore alle more e vaniglia.

Grappa alla Camomilla

Gustoso Tè di Natale alle spezie.

Forgot Password