Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Liquore alla salvia

Liquore alla salvia

Il liquore è una soluzione composta da alcol, zucchero e acqua preparata a caldo o a freddo, aromatizzata con estratti di origine vegetali. Può essere realizzato anche con la macerazione di foglie o frutti nell’alcool.

In alcune preparazioni si aggiunge il latte o la panna.

E’ possibile modificare le quantità di acqua e di zucchero per rendere il liquore più o meno alcolico, quindi bisogna ricordare che se si possiede 1 litro di essenza (con alcool a 90°), unendovi 1 litro di sciroppo si dividerà la gradazione volumetrica dell’alcool per due, quindi si otterrà un liquore che avrà una gradazione di 45° circa. Aumentando la quantità di sciroppo, si otterrà quindi, una gradazione minore.

Questo liquore alla salvia fatto in casa è davvero molto semplice da eseguire, pochi passaggi e pochi ingredienti ( possibilmente biologici ), serviranno per realizzare una buonissima bevanda alcolica da gustare in qualsiasi occasione e soprattutto in estate ben fredda.

Questo liquore si prepara in pochissimo tempo, servirà tempo solo per aspettare l’infusione delle foglie di salvia nell’alcool e il successivo riposo di circa un mese.

Basta reperire le foglioline di salvia, dal proprio giardino o da quello di un conoscente, oppure comprarne una piantina al vivaio o al supermercato

In più è possibile sostituire la salvia con la menta oppure con il basilico, avendo sempre cura di utilizzare foglie piccoline e integre.

Questo liquore è da considerarsi un ottimo digestivo, da servire a fine pasto fresco e molto gradevole al palato.

Nella preparazione di questo liquore è possibile aggiungere, facoltativamente, la scorza di un limone per poter avere il gusto finale più pieno e aromatico.

Affinché il liquore abbia un’ottima riuscita è necessario procurarsi della salvia freschissima, possibilmente appena raccolta in modo tale che sia profumata e aromatica il più possibile.
Stessa cosa vale per il limone che se sarà appena raccolto, possibilmente biologico o almeno non trattato, consentirà di poter godere appieno del suo aroma e profumo.

Ingredienti

  • 600 ml di Alcol puro (95°)
  • 600 ml di Acqua
  • 500 ml di Zucchero
  • 50 foglie di Salvia
  • 1 limone la scorza ( facoltativo )

Procedimento

  • Per preparare il liquore alla salvia bisogna munirsi di foglioline sane e biologiche, lavarle ed asciugarle bene su un telo da cucina pulito.
  • Prelevare con l’aiuto di un pela patate la scorza di un limone ( solo la parte gialla ), possibilmente anche questo biologico.
  • In un barattolo di vetro a chiusura ermetica e precedentemente sterilizzato, mettere le foglioline di salvia, la scorza del limone e versarvi sopra l’alcool, mescolare bene e chiuderlo.
  • Fare riposare il liquore per 3 giorni agitando il barattolo quotidianamente.
  • Trascorsi i 3 giorni fare uno sciroppo con acqua e zucchero. Quindi mettere l’acqua e lo zucchero in un pentolino, spostarlo sul fuoco e poi far bollire avendo cura di far sciogliere perfettamente lo zucchero presente.
  • Circa 3 minuti dopo il bollore spegnere e fare raffreddare bene lo sciroppo ottenuto.
  • Versare l’alcool con la salvia facendolo filtrare in un telo da cucina pulito.
  • Mescolare il liquore alla salvia e imbottigliarlo.
  • Prima di consumarlo occorre lasciarlo riposare circa un mese, così facendo diventerà più buono.
  • Questo liquore si potrà conservare per molto tempo e va servito ben freddo. Inoltre la scorza di limone può essere omessa per poter avere un gusto più intenso di salvia. Mentre se si gradisce un liquore un po’ meno alcolico è possibile ridurre l’alcol puro di 200 grammi.

Ti potrebbe interessare:

Liquore di prezzemolo

Cocomerello: come fare liquore al cocomero in casa.

Aperitivo solido: un modo nuovo ed originale di servire l’aperitivo.

Forgot Password