Home » Come evitare di rovinare il piano ad induzione a causa di errori molto comuni.

Come evitare di rovinare il piano ad induzione a causa di errori molto comuni.

by Eleonora
0 commento 3 Minuti Leggi

piano ad induzione

Per evitare di rovinare il piano ad induzione, esistono degli accorgimenti per pulirlo e per mantenerlo in ottimo stato più a lungo.
Il piano ad induzione è una grandissima innovazione, non solo perché è molto bello ed è capace di trasformare un semplice punto fuoco in un mobile elegante, ma soprattutto per il risparmio energetico. Infatti ha il pregio di raggiungere alte temperature in pochissimo tempo, consentendo così di poter cucinare consumando molto meno rispetto al piano cottura tradizionale.
Di contro però c’è da dire che si tratta di un elettrodomestico delicato e quindi va trattato con le giuste attenzioni.
Ecco perché è importante sapere quali sono gli errori che vanno assolutamente evitati per poter mantenere il piano ad induzione perfetto e sempre funzionante.

Errori da evitare quando si pulisce il piano ad induzione.


Questo piano cottura da la possibilità di preparare cibi molto velocemente, per tanto consente sia un risparmio economico che di tempo, quest’ultima cosa è molto gradita per le persone che vanno sempre di fretta.

Per poterlo mantenere come nuovo innanzitutto bisogna assolutamente evitare di pulirlo con spugnette abrasive, che potrebbero graffiare il vetro temprato del piano e rovinarne così l’aspetto.
Invece per pulirlo nel modo corretto, occorre usare un panno morbido o una spugna non abrasiva insieme ad un detergente delicato.
Un’altra cosa da dover evitare, poiché rovinerebbe il piano ad induzione, è pulirlo quando è ancora caldo.
Infatti è necessario aspettare sempre che si raffreddi, per poter evitare danni causati dal contatto diretto con il calore.
Se c’è il bisogno di dover rimuovere lo sporco incrostato sulla superficie, per evitare di danneggiare il vetro, si può utilizzare un raschietto ma inclinato a 30 gradi.
Poi se incidentalmente mettendo l’acqua a bollire cade sul piano, si deve evitare di lasciarla sulla superficie per troppo tempo. In questo caso l’acqua può causare la formazione di macchie di calcare difficili da rimuovere e aloni difficili da pulire.
Per finire questo piano di cottura non deve mai essere pulito con detergenti chimici aggressivi o abrasivi.
È consigliabile pulirlo e lucidarlo utilizzando detergenti delicati o prodotti naturali, tipo l’aceto bianco, il bicarbonato di sodio o limone, tutti prodotti che consentono di pulirlo efficacemente senza danneggiarne il vetro.
Rispettando tutti questi accorgimenti sarà possibile trattare nel modo giusto il piano ad induzione e di conseguenza si potrà cucinare serenamente e senza paura di rovinarlo.

You may also like

Lascia un commento

Nel blog si parlerà un po’ di tutto quello che può interessare alle famiglie, bambini, salute, curiosità, benessere, informazione e ricette.

Scelti da noi

Articoli Recenti

ealcubo.org Right Reserved.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00