MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come Insegnare ai Bambini a Disegnare

In tutti i bambini disegnare è un’attività che viene loro in modo spontaneo.
Ma in realtà esiste la possibilità di insegnare a disegnare ai bambini in modo rapido e preciso; basta seguire tre passi fondamentali


        •       insegnare a tracciare le linee e le forme,
        •       insegnare a colorare le figure rispettando i bordi esterni,
        •       insegnare ad osservare.


Per i bambini il disegno è un mezzo molto importante per comunicare le proprie emozioni e i propri stati d’animo; per tanto bisogna dargli  molta importanza già nei primi anni, magari incoraggiando i bambini a fare scarabocchi e a giocare coi colori già nei primi due anni di vita.

Infatti come per la scrittura, anche il disegno e la pittura sono strumenti con i quali manifestare le proprie emozioni.
Ovviamente bisogna tenere conto sempre dell’età del bambino, ad esempio un bambino di due anni non sarà mai in grado di dipingere perfettamente un albero.

Può sembrare ovvio, ma per un bambino è molto meno ovvio che sui muri non si disegna e che i mobili del ‘600 del nonno non sono il posto giusto per far pratica con le tempere.
È fondamentale, innanzitutto, insegnare  ai bambini su cosa si può disegnare e su cosa non è possibile farlo; permettendogli però di sperimentare più materiali e di far pratica su fogli, cartoncini, scatole e quant’altro.

Sicuramente alla base del disegno c’è l’osservazione, è molto utile avere a disposizione un ambiente ricco di stimoli visivi, per tanto è importante fornire i bambini di libri illustrati, immagini da colorare e tante foto poiché svilupperà in loro una maggior motivazione al disegno, determinando di conseguenza un incremento delle loro abilità.

È consigliabile utilizzare come modelli le immagini dei loro personaggi preferiti, ma anche figure geometriche o elementi naturali; così facendo si farà in modo che
venga sviluppata nei bambini la passione per il disegno.
Inoltre bisogna lasciare che i bambini sfoglino riviste o fumetti, ammirino le insegne e i palazzi della città; infatti è fondamentale riuscire a cogliere un’immagine nella sua interezza e fissarla a mente per riuscire più avanti a riprodurla.

Una buon metodo è quello  di regalare ai bambini qualche libro illustrato, dove le figure sono lineari e non troppo dettagliate, perché così si facilita il passaggio dall’osservazione alla raffigurazione; inoltre non bisogna fornire un numero esagerato di libri ma in realtà ne bastano pochi ma basta solo puntare sulla qualità.
Infatti, solitamente, i bambini all’inizio si affezioneranno a uno o due libri al massimo.

L’importante è ricordare che forme semplici e con pochi colori sono ideali per essere imitate dai bambini attraverso il disegno
Inizialmente si possono far disegnare forme e figure, infatti i bambini tra i 3 e 4 anni iniziano a rappresentare gli oggetti costruendo le figure a blocchi,   è molto importante riuscire a costruire figure geometriche con tratto fermo, oltre alla capacità di metterle insieme.
Quindi è una buona idea dare ai bambini dei fogli con qualche figura costruita con forme geometriche e tanto spazio libero; in tal modo potranno esercitarsi a copiarla e lavorare in autonomia.
Sicuramente il disegno non deve mai essere imposto, per cui è bene evitare di esercitare alcun tipo di pressione sui bambini.
Invece, dopo i 5 anni,  sarà possibile iniziare a dare ai bambini dei modelli da copiare e si può iniziare a constatare che le figure a blocchi vengano sostituite da riproduzioni molto simili alla realtà.
Mentre con l’inizio della scuola primaria sarà possibile iniziare ad insegnare a disegnare utilizzando le guide che, passo dopo passo, spiegano come realizzare un disegno ben costruito, sempre sotto forma di un gioco; tutto ciò servirà a far sviluppare delle buone doti artistiche.
Una volta disegnati i contorni di un disegno è il momento di colorare; in questa fase è necessario seguire i bambini per evitare che spargano il colore ovunque.
Però bisogna sapere che per fare acquisire precisione ai bambini si può ricorrere al coloring
Si può iniziare dai 3-4 anni utilizzando figure semplici;  certamente non si avranno  da subito risultati perfetti, visto che questi richiedono tempo ed esercizio.
Il coloring è l’arte di rispettare i contorni delle figure riempendone l’interno con precisione, è una pratica molto utile e divertente e basta acquistare uno dei numerosi album da colorare oppure è possibile stampare dal web la grande maggioranza dei protagonisti di cartoni animati e fumetti in versione da colorare.
In conclusione colorare non è sinonimo solo di divertimento ma anche di apprendimento.

Forgot Password

Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

375,00 € & Spedizione GRATUITA

PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO