Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

I rimedi naturali per curare bruciature e ustioni di lieve entità.

rimedi naturali bruciature

rimedi naturali bruciature

Fra gli incidenti domestici quelli più usuali sono delle lievi bruciature dovute al ferro da stiro, padelle, teglie, fornelli, forno ecc…

Generalmente sono incidenti domestici che guariscono in pochi giorni, anche se a volte porta alla formazione di una bollicina che non va assolutamente scoppiata o forata e che va lasciata guarire da sola senza alcuna sollecitazione.

.

Come le bruciature dovute a incidenti domestici, che sono da considerarsi lesioni della pelle, lo sono anche quelle causate dal sole, dal calore, all’elettricità o ad agenti chimici ed in base a cosa le hanno causate dipende dipende la loro gravità.

Bisogna, infatti, sapere che esistono bruciature di primo, secondo e terzo grado.

Primo grado sono da considerarsi tutte quelle bruciature che interessano lo strato più esterno della pelle.

Possono essere causate dal sole o da un liquido caldo; si manifestano con il rossore e il dolore della zona danneggiata.

Sono dell’ustione più leggere e bastano un paio di giorni circa per guarire senza richiedere alcun trattamento particolare e soprattutto non lasciano cicatrici.

Secondo grado sono tutte quelle bruciature che riguardano gli strati intermedi della pelle e solitamente sono accompagnate dalle vesciche.

Sicuramente guariscono senza dare particolari problemi ma richiedono più tempo rispetto a quelle di primo grado.

Terzo grado sono quelle ustioni che penetrano l’intero spessore della pelle, pertanto sono da considerarsi molto gravi, in grado di colpire le terminazioni nervose, del sangue e dei vasi linfatici. 

La guarigione, in questi casi, è molto lenta e molto spesso restano delle cicatrici o aree cutanee senza sensibilità.

Il trattamento immediato

È importante sapere che la prima cosa da fare in caso di bruciature è applicare acqua fredda sulla a zona interessata, così facendo si va a diminuire il dolore e si riduce la portata e la profondità della lesione.

Non bisogna strofinare e fare pressione sulla zona dove c’è la lesione, è opportuno applicare un gel idratante con una garza e benda ed inoltre è necessario pulire e disinfettare la zona lesa regolarmente.

Ovviamente tutto ciò se si tratta di lesioni di lieve entità, altrimenti è fondamentale rivolgersi ad un dottore naturalmente.

Se si tratta di ustioni/bruciature di lieve entità, è possibile ricorrere a dei rimedi, molto antichi, naturali e soprattutto efficaci, con i quali poter intervenire e cercare di risolvere il problema prima possibile.

Acqua fredda

L’acqua fredda certamente è il rimedio più semplice e veloce da mettere in atto in caso di piccole scottature sulle dita o sulle mani.

Per calmare il bruciore e il fastidio nell’immediato, basta passare, la parte interessata, sotto l’acqua corrente per qualche secondo.

È utile anche risciacquare, di tanto in tanto, la scottatura con dell’acqua fredda a cui è stato aggiunto un pizzico di sale.

Patata cruda

Per utilizzare questo metodo basta semplicemente sbucciare una patata, lavarla bene e strofinarla poi delicatamente sulla ferita per quattro minuti. 

Questa operazione va ripetuta due volte al giorno; inoltre questo rimedio è efficace per ridurre il dolore ma anche per prevenire la formazione di bolle ma è fondamentale utilizzare questo rimedio subito dopo l’ustione.

Tè nero

Il tè è capace di assorbire il calore della bruciatura, riesce per tanto a favorire una guarigione più rapida ed a attenuare il dolore. 

Occorre mettere alcune bustine in una tazza di acqua fredda, lasciare riposare per qualche minuto e versare poi l’acqua sopra la zona danneggiata. 

Olio essenziale di lavanda.

Le sue proprietà analgesiche e antisettiche contribuiscono a disinfettare la ferita, alleviare il dolore e ridurre la possibilità di formazione di cicatrici. 

Miele

Il miele che è un antibatterico aiuta a disinfettare la ferita, in più è da considerarsi un antinfiammatorio naturale.

Basta mettere un pò di miele su una garza, da sostituire tre volte al giorno, e metterla direttamente sulla scottatura. 

Cipolla

Lo zolfo e quercetina delle cipolle calmano il dolore impedendo anche la formazione di vesciche. 

L’unica cosa da fare è tagliare una cipolla e applicare il succo sulla scottatura. 

Aloe vera

Bisogna tagliare un pezzo di aloe vera e applicare il suo gel direttamente sulla scottatura, dopo aver pulito la zona interessata.

L’aloe vera con le sue proprietà analgesiche e astringenti contribuiranno ad alleviare il dolore. 

Bucce di banana.

È molto efficace applicare un pezzetto di buccia di banana, dalla parte interna, sulla zona da trattare. rimedi naturali bruciature

Aceto

L’aceto, con le sue proprietà antisettiche, previene le infezioni; per tanto diluire una parte di aceto e una parte di acqua è utile per pulire la zona danneggiata.

Per le scottature l’aceto di sidro di mele è il più efficace.

Olio di cocco o d’oliva.

L’olio di cocco, con le sue proprietà antibatteriche e antimicotiche, facilita la guarigione delle scottature lievi, favorisce la rigenerazione della pelle ed è ricco di vitamina E e di acidi grassi utili.

Basta applicarlo in piccole quantità direttamente sulla zona interessata. Inoltre, rimedio tramandato dalle nonne, pure l’olio d’oliva è indicato per trattare le scottature leggere.

Ti potrebbe interessare:

Rimedi naturali contro la retrazione gengivale, capaci di favorirne la crescita.

Disinfettare lo spazzolino da denti

Curare i capelli

bruciature rimedi naturali, rimedi naturali per bruciature, bruciature pelle rimedi naturali,

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password