Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come realizzare un bellissimo uovo di Pasqua in cartapesta.

uovo di Pasqua in cartapesta

realizzare uovo di pasqua

In compagnia dei miei bambini ho realizzato diverse attività creative suggerite dalla rete, tutte molto divertenti ed interessanti ma l’ultima nostra

realizzazione in carta pesta è stata la più soddisfacente, soprattutto per me.
Nonostante il mio bambino più grande avesse già sperimentato la carta pesta all’asilo e poi a scuola, a casa non l’avevamo mai provata.
Così con la Pasqua, oramai alle porte, è arrivato il momento di utilizzare questa tecnica che in realtà è molto antica; infatti in Italia prende piede nel 500

per fini artistici e addirittura, si pensa che, in Cina era già conosciuta da molti secoli prima della diffusione in Italia.
Per tanto non abbiamo trovato soggetto migliore dell’uovo di Pasqua, da riprodurre in cartapesta, che è uno dei simboli per eccellenza di questa festa.
Questa tecnica è veramente molto semplice e veloce da replicare, tranne per i tempi di asciugatura che possono avvenire all’aria aperta, possibilmente al

sole o appeso al coperto in una zona ventilata.


O altrimenti è possibile prendere una sorta di scorciatoia come abbiamo fatto noi, che abbiamo posizionato l’uovo in direzione del getto dell’aria calda del

condizionatore accorciando così di gran lunga i tempi.
Anzi anche utilizzare l’asciugacapelli è un ottimo trucchetto; l’importante è appendere l’uovo per far sì che asciughi in modo uniforme, servendosi di un gancio e un laccio oppure più semplicemente dello stendi panni.

Occorrente
Fogli di carta assorbente ( o tovaglioli di carta o carta igienica )
Colla vinilica
Acqua
Pennellino
Palloncini
Contenitori in plastica ( usa e getta)
Dei fogli di giornale per ricoprire il piano di lavoro
Tempere o colori acrilici dalle tinte preferite
Nastri e decorazioni varie
Colla a caldo

Procedimento

Iniziare proteggendo il piano da lavoro con dei fogli di giornale oppure altro.

Gonfiare il palloncino, fino a raggiungere la grandezza desiderata; ricordandosi di gonfiarne qualcuno in più per far giocare i bambini a palla qualora gliene venisse la voglia fra una pennellata e l’altra.

Preparare una soluzione di colla vinilica e acqua, in parti uguali e miscelare bene.

Fare a pezzi la carta assorbente, non importa che sia di uguale misura.

Attaccare al nodo del palloncino un laccetto che sarà utile per poterlo poi appendere.

Poggiare il palloncino su un supporto che può essere la vaschetta vuota del mascarpone, vaschetta formaggi freschi ecc…

Iniziare ad immergere i pezzetti di carta nel composto della colla e acqua, con il pennellino iniziare ad appiccicare al palloncino fino a ricoprirlo per intero e con più strati.
Avendo cura però di non coprire la parte del nodo del palloncino che va lasciato scoperto, in modo tale da poter scoppiare e toglierlo una volta che si è asciugato perfettamente il rivestimento in carta.
In questa operazione i bambini sono veramente imbattibili.

Dopo che il palloncino è stato ricoperto per intero ed in modo uniforme bisogna metterlo ad asciugare. Giacché noi avevamo fretta abbiamo utilizzato l’aria calda del condizionatore ed abbiamo appeso il palloncino sotto il gettito.

Dopo che il palloncino risulta asciutto e quindi si è ben indurito, si può iniziare a spennellare il colore scelto; noi l’abbiamo fatto monocolore ma in realtà si possono applicare vari colori creando delle fantasie astratte, geometriche, mettere un fondo unico far asciugare e poi disegnare sopra rami di fiori di pesco o altri soggetti; effettivamente le alternative sono tante e dipendono da quanto sia sviluppata la fantasia di chi ci lavora.

Dopo aver colorato il palloncino far asciugare completamente.

A questo punto bisogna staccare il nodo del palloncino dalla carta pesta, aiutandosi con il manico del pennellino, dopo di che bucare il palloncino e tirarlo fuori tirandolo dal laccetto che avevamo legato prima.

Adesso bisogna pensare a decorare il supporto scelto sul quale poggiare l’uovo a proprio piacimento.
Noi abbiamo utilizzato il bicchiere di plastica che si trova all’interno delle uova di Pasqua di cioccolato e l’abbiamo rivestito con un nastro di raso a cui abbiamo applicato dei fiorellini.

Con l’aiuto della colla a caldo attaccare l’uovo sulla base scelta e decorata, e poi procedere a decorare il resto dell’uovo.

Noi abbiamo usato fiocchi di raso, perline e fiori ma in realtà si può usare tantissime altre cose ancora.

È stato veramente rilassante e piacevole realizzare questo uovo di Pasqua in carta pesta ed il risultato finale è stato davvero soddisfacente.
I bambini hanno partecipato attivamente nello strappare la carta assorbente, nell’attaccare i pezzi al palloncino e nel passare il colore.
Poi hanno preferito giocare con i palloncini in più che avevamo gonfiato e quindi l’ho potuto decorare esclusivamente a mio gusto, una vera fortuna.
Ci siamo tutti divertiti moltissimo e ci siamo ripromessi che come recuperiamo dei giornalini di topolino ne faremo uno con questo,  in modo tale che si vedano i fumetti.

Ti potrebbe interessare:

La tazza sospesa, decorazione home made per la Pasqua

Albero di Pasqua, la sua storia e suggerimenti per poterlo realizzare

Uova sode colorate, utilizzando metodi semplici e naturali per poter ottenere un bellissimo risultato

La storia dell’uovo di Pasqua (Link esterno al blog)

come realizzare le uova di pasqua, come realizzare un uovo di pasqua, realizzare uova di pasqua, come realizzare bouquet con uova di pasqua, come realizzare uova di pasqua in polistirolo,

Forgot Password