Home » Cristalli liquidi: cosa sono e come utilizzarli sui capelli.

Cristalli liquidi: cosa sono e come utilizzarli sui capelli.

by Eleonora
0 commento 11 Minuti Leggi

Cristalli liquidi capelli

I cristalli liquidi sono da considerarsi un prezioso alleato per i capelli, poiché li rendono meravigliosi

già dopo le prime applicazioni, riuscendoli a disciplinare  e renderli lucidi.

Infatti i cristalli liquidi aiutano ad avere i capelli sempre in ordine, lisci e messi in piega ma soprattutto sani; liberi dall’effetto crespo e con la

possibilità di poter realizzare qualunque acconciatura.

Cosa sono i cristalli liquidi.

I cristalli liquidi dal punto di vista scientifico, sono uno stato della materia intermedio fra quello di un solido cristallino e quello di un liquido. 
Mentre i cristalli liquidi per uso cosmetico si presentano con una texture oleosa che va a sedimentarsi sulle fibre capillari, migliorandone così  l’aspetto. 
In più i cristalli liquidi, differentemente agli altri prodotti, non penetrano nella struttura del capello, ma si fermano in superficie per lucidare e lisciare le fibre.

Inizialmente i cristalli liquidi si utilizzavano moltissimo ma poi vennero, per così dire, “abbandonati” poiché erano pieni di silconi e altri ingredienti non naturali. 
Attualmente stanno riprendendo piede in quanto sono nate nuove formulazioni senza silicone o altri ingredienti non naturali.
Effettivamente quelli che si trovano in commercio oggigiorno sono realizzati solo con ingredienti naturali e spesso anche biologici.
Questi cristalli liquidi sono dei prodotti da utilizzare dopo lo shampoo e servono a lucidare, disciplinare e lisciare i capelli; in modo semplice e veloce.

Come agiscono i cristalli liquidi sui capelli.

I cristalli liquidi possono essere utilizzati sia da chi ha capelli lisci, mossi o ricci, sono utili per combattere l’effetto crespo e anche per prolungare la messa

in piega fatta in casa oppure dal parrucchiere. 
Inoltre i cristalli liquidi sono d’aiuto affinchè i capelli non diventino ingestibili in caso pioggia, vento oppure umidità.

Il beneficio più rilevante che può essere tratto dai cristalli liquidi sui capelli è soprattutto quello disciplinante e quindi condizionante ed abbellente.
Questi depositandosi su tutta la lunghezza del fusto capillare, sono in grado di eliminare l’effetto crespo, sigillare le doppie punte, rendere i capelli lucenti e forti.

Come vanno applicati sui capelli.

I cristalli liquidi sui capelli bisogna applicarli mediante piccolissime quantità per volta; infatti sono venduti con degli erogatori capaci

di erogare delle piccole gocce di prodotto.
Bisogna considerare che ne bastano solo 3 o 4 gocce sui capelli medio/corti, invece per capelli lunghi, non bisogna superare le 6 gocce.

Un’altro fattore da dover tener presente è che giacché i cristalli liquidi si presentano come un fluido oleoso, vanno applicate esclusivamente sulle lunghezze

e sulle punte, per cui sono da evitare le radici ( tranne se non sono eccessivamente secche e bisognose di idratazione ).

I cristalli liquidi vanno applicati subito prima di procedere all’asciugatura con il phon, quindi sui capelli ancora bagnati, ma dopo averli tamponati con

l’asciugamano ed aver tolto quindi l’eccesso di acqua. 

Invece per i  capelli molto secchi, anche dopo aver terminato la messa in piega, si potranno aggiungere ancora qualche goccia sulle lunghezze e sulle punte. 
È comunque sempre necessario stemperare il prodotto tra le dita, prima di applicarlo sui capelli attraverso movimenti che vanno dall’alto verso il basso.

Chi non riesce a dosare la giusta quantità di cristalli liquidi, corre il rischio di  ritrovarsi i capelli unti e quindi di dover effettuare di nuovo lo shampoo

a distanza di un giorno, per via dei capelli molto appesantiti.

Come scegliere i cristalli liquidi per capelli.

Prima di decidere di acquistare i cristalli liquidi, bisogna eseguire alcuni accorgimenti per poter scegliere quelli migliori per i capelli.
Innanzitutto bisogna accertarsi che non contengano siliconi, per cui è bene prediligere semi di lino, germe di grano, oli vegetali e pantenolo. 
In generale,bisogna sapere che gli oli (essendo molto nutrienti), sono adatti a capelli secchi o molto crespi ( tipo quelli ricci); mentre quelli di semi di

lino sono i più adatti a chi possiede  capelli normali con uno spessore medio-fine.

Quando vengono acquistati bisogna valutare la presenza o meno di profumo, ci sono alcuni dall’odore forte ed intenso che dura molto tempo dopo

l’applicazione, oppure quelli dal profumo tenue e delicato che sparisce dopo poco l’applicazione.
Generalmente i cristalli liquidi raramente hanno un profumo intenso ma il loro è un profumo leggero e volatile.

In vendita ci sono tanti tipi di cristalli liquidi, sicuramente l’ideale è acquistare prodotti di ottima qualità e che rispecchiano i gusti personali, per

riuscire ad ottenere i risultati migliori.

Cristalli liquidi e piastre per capelli.

I cristalli liquidi non vanno mai utilizzati  prima di passare la piastra lisciante oppure il ferro arricciacapelli, poiché restando un po’ umidi, a

contatto con il calore si rovinerebbero.

La prassi secondo la quale applicare i cristalli liquidi è quella di utilizzarli sui capelli umidi prima dell’asciugatura con il phon e poi eventualmente aggiungere

qualche goccina a piega ultimata nel caso in cui i capelli sono eccessivamente secchi.
Mentre se dopo aver usato il phon si ha l’intenzione di passare la piastra, i cristalli liquidi non vanno passati subito ma bisogna aspettare di terminare

la stiratura e poi applicare il prodotto dalle lunghezze fino alle punte. 
Così facendo si riuscirà anche a rendere i capelli super lucenti e togliere l’effetto secco che alcune piastre purtroppo lasciano.
Inoltre se si vuole rinnovare la lucentezza della chioma, nei giorni successivi alla piega è possibile applicare una goccina di cristalli liquidi.

Storia dei cristalli liquidi.

I cristalli liquidi sono stati scoperti nel 1888 in Austria e sono stati molto apprezzati per le loro proprietà liquido-cristalline.
Bisogna sapere che queste sostanze non passano direttamente dallo stato liquido a quello solido, solo in particolari condizioni sono capaci  di organizzarsi

in fasi intermedie (mesofasi) con caratteristiche sia dello stato solido cristallino che di quello liquido; ecco perché vengono chiamati cristalli liquidi.

Le fasi intermedie ( mesofasi ) sono dovute grazie all’organizzazione che le molecole possono assumere passando dall’ordinata disposizione cristallina dello

stato solido alla disposizione casuale dello stato liquido.

Mentre per quanto riguarda i cristalli liquidi non utilizzati in campo cosmetico, vengono usati per costruire oggetti di uso quotidiano come i display LCD.

Ti potrebbe interessare:

L’aceto valido rimedio contro la buccia d’arancia e non solo. Ingrediente super efficace ma anche super economico.

I sintomi della Sindrome dell’amore, la malattia cardiaca che colpisce le donne (muoiono 9 volte più degli uomini ).

Come curare l’orzaiolo rapidamente con trattamenti naturali.

cosa sono i cristalli liquidi per capelli, cristalli liquidi per capelli, come utilizzare i cristalli liquidi, i cristalli liquidi per capelli, migliori cristalli liquidi per capelli, come usare cristalli liquidi per capelli,

You may also like

Nel blog si parlerà un po’ di tutto quello che può interessare alle famiglie, bambini, salute, curiosità, benessere, informazione e ricette.

Scelti da noi

Articoli Recenti

ealcubo.org Right Reserved.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00