Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Falangio: proprietà, benefici e come curarlo perfettamente.

falangio benefici

falangio benefici

È molto utile sapere che, nel mondo, esistono tantissime piante che possono essere utilizzate per purificare l’aria nella propria casa.

Anzi molte di queste, oltre ad essere utili per purificare l’aria, sono così belle da riuscire a donare un tocco di originalità ed eleganza alle proprie stanze, rendendole verdi e ben arredate.

Tra queste piante, quello che rispecchia benissimo le qualità elencate precedentemente, è il falangio.

Il falancio è ideale da acquistare sia come pianta decorativa ma anche come alleato per purificare l’aria all’interno della propria abitazione che è senza dubbio la sua più grande qualità.

Il falangio ha foglie radicali dalla forma lineare, che a primo impatto può essere scambiato per un cespuglio composto di foglie lunghe e strette.

Una caratteristica distintiva di questa pianta è la presenza di una striscia chiara, posta nel centro della foglia e che la segue per tutta la lunghezza fino alla base.

Questa sua caratteristica è dovuta all’uomo che ne ha creati vari ibridi destinati all’uso ornamentale.

In botanica questa pianta è conosciuta come Chlorophytum comosum, però è nota come falangio oppure anche con il nome di “Nastrino”.

È una pianta molto resistente che non necessita di molte attenzioni, ne esistono circa 200 specie ed e’ tra le piante più utili per purificare l’ambiente.

Giacché la pianta del falancio ha un’aspetto ricadente è ideale posizionarla in alto per poter valorizzare l’effetto bellissimo dei sui fusti appunto ricadenti.

Inoltre ha un portamento molto elegante per cui è piuttosto comune nelle abitazioni sia coltivato in vaso che anche nei giardini.

Uno dei nemici più gradi per questa pianta è certamente il Ragnetto Rosso che fa parte della famiglia degli acari è quindi uno tra i più nocivi.

Proprietà del falangio.

Una proprietà fondamentale del falangio è quella di riuscire a purificare l’aria di casa , e proprio questa lo rende famoso in molti Paesi.

Bisogna sapere che tra le sostanze che la pianta in questione è capace di distruggere c’è il monossido di carbonio; per tanto, sicuramente, è molto utile tenere questa pianta in casa poiché in essa sono presenti molti composti pericolosi, come lo xilene che viene contrastato dal falangio.

Lo xilene è molto comune nelle industrie chimiche, lo si trova molti prodotti tra cui le vernici e i mobili che hanno subito dei trattamenti.

Comunque all’interno dell’ambiente domestico, almeno nella maggior parte dei casi, sia il monossido di carbonio che lo xilene sono presenti in quantità minime.

Come curare in vaso il falangio.

La cura in vaso del falangio prevede alcune attenzioni, utili a far crescere bene e a donare lunga vita alla pianta.

Non innaffiare mai abbondantemente e ne poco.

Effettivamente se il falangio riceve troppa acqua rischia di marcire a livello delle radici; per tanto bisogna evitare di dare acqua alla pianta quando il terreno è ancora umido.

Però anche la carenza idrica è un problema per il falangio e là si può notare quando le foglie iniziano a seccare

In conclusione ne troppa acqua ma neanche troppo poco.

Luce solare.

Gli esperti affermano che questa pianta non ama la luce solare diretta, quindi deve vivere in posti luminosi e freschi ma senza che i raggi la colpiscono in modo diretto.

Teme il freddo.

Il falancio teme il freddo, quindi se durante l’inverno la temperatura dell’ambiente è a meno di 5 gradi la pianta rischia di morire.

Teme il troppo caldo.

Una temperatura di +28 gradi è pericolosa per questa pianta, quindi è necessario posizionarla dove il sole non arriva sempre, per cui una zona a mezz’ombra è l’ideale.

Necessita del fertilizzante.

Il falancio ha bisogno di ricevere del fertilizzante, in particolare di quello liquido, durante la primavera è l’estate solitamente 1 volta ogni 15 giorni circa.

Prestare attenzione alle radici.

Le radici del falangio hanno la necessità di avere spazio per espandersi ed in più il terreno nel vaso deve consentire un ottimo drenaggio dell’acqua.

Queste piccole attenzioni consentono alla pianta di crescere bene e rigogliosa.

Ti potrebbe interessare:

Frutti antichi preziosi ma dimenticati.

Moringa Oleifera, la pianta dalle numerose proprietà benefiche.

La melissa pianta erbacea dalle molteplici proprietà terapeutiche.

Forgot Password