MAGAZINE

Il meglio del Blog

Saponette fatte in casa, con metodi naturali.

ricetta sapone fatto in casa

Saponette fatte in casa, con metodi naturali.

Le saponette proposte qui di seguito sono realizzate con ingredienti naturali e soprattutto facilmente reperibili in quanto di uso comune.Sono delicatissime, molto profumate e possono prendere forme diverse in base agli stampi utilizzati.


Infatti l’impasto di sapone può essere versato in uno stampo unico, e in questo caso, il sapone va poi tagliato a pezzi dopo il raffreddamento; oppure si può versare in tanti piccoli stampi, ciascuno dei quali sarà una singola saponetta.


    Come stampo unico si possono usare molti contenitori di diverse tipologie:

piccole teglie rettangolari, teglie da plumcake, vaschette di plastica per alimenti, imballaggi di vario genere.


    Come stampi piccoli sono ideali quelli monoporzione scannellati da budino, i vasetti dello yogurt o le formine da gelato.


    Sicuramente il materiale perfetto per gli stampi è la plastica, che non altera il sapone e ne permette una facile estrazione.
    

L’importante è che bisogna sapere di non usare nel modo più assoluto stampi di alluminio, perché questo metallo reagisce con il sapone alterandone le caratteristiche; oltre a rendere molto difficile l’estrazione.


    È fondamentale, anche, ricordarsi di “infarinare” gli stampi con talco da toeletta prima di versarvi il sapone, per poterlo poi staccare più facilmente una volta solidificato.

Sapone alle mandorle.

Il sapone alle mandorle è delicato, levigante e ha il potere di rendere liscia e morbida la pelle del nostro corpo.

È molto adatto per trattare le zone interessate dalla cellulite, su cui esercita un piacevole e salutare micro massaggio.
Ingredienti ( 8 saponette circa )
1 pezzo di sapone di Marsiglia puro da 300g

250g di mandorle sgusciate non pelate

3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

1 tazza d’acqua


Preparazione
Ridurre il sapone a scaglie julienne usando la grattugia. Mettetelo in una pentola di acciaio con l’acqua, porre a bagnomaria, e lasciare cuocere coperto a fuoco dolce per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto.


Per intanto che il sapone cuoce, polverizzare le mandorle con il macina tutto.
Quando il sapone sarà uniformemente ammorbidito, unire le mandorle e l’olio extravergine

d’oliva, mescolando a lungo per amalgamare bene il tutto.


Spolverizzare gli stampi con il talco, togliere il sapone dal bagnomaria, versare negli stampi e lasciare raffreddare.


Quando sarà solidificato, estrarre il sapone dagli stampi e se necessario tagliare nelle forme desiderate.
Appoggiare le saponette su un foglio di carta bianca e lasciare seccare lontano da fonti dirette di calore per 5 o 6 giorni, capovolgendole spesso per farle seccare uniformemente.

Sapone agli agrumi.
Le scorze di agrumi sono ricche di rutina e di flavonoidi che hanno un’azione vaso protettiva. 

Questo sapone avrà un colore verde chiaro e produrrà una schiuma particolarmente soffice, ottimo da lasciare nel portasapone vicino al lavandino o come sapone per gli ospiti.


Ingredienti ( 8 saponette circa )
1 pezzo di sapone di Marsiglia puro da 300g

250 g in totale di scorze intere fresche di arancia e limone

4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

1 tazza d’acqua


Preparazione
Tagliare a pezzi le scorze, aggiungere l’acqua e frullare alla massima velocità ottenendo una purea uniforme.
Ridurre il sapone a scaglie usando la grattugia julienne.


Mescolare le scorze frullate e le scaglie di sapone in una pentola di acciaio inox o smaltata,

e riporre a bagnomaria e lasciare cuocere coperto per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto con delicatezza.


Quando il sapone sarà uniformemente ammorbidito, unire l’olio e mescolare a lungo per amalgamare bene il tutto.
Spolverizzare gli stampi con il talco, versare il sapone negli stampi e lasciare raffreddare.


Quando sarà solidificato, estrarre il sapone dagli stampi e se necessario tagliare nelle forme desiderate.
Appoggiare le saponette su un foglio di carta bianca e lasciare seccare lontano da fonti dirette di calore per 5 o 6 giorni, capovolgendole spesso per farle seccare uniformemente.

Sapone all’albicocca e zenzero

Le albicocche arricchiscono sapone di vitamina A e lo rendono molto delicato.

Invece lo zenzero gli dà un profumo speziato e lo rende piacevolmente riscaldante e tonificante.


Ingredienti ( 8 saponette circa )


1 pezzo di sapone di Marsiglia puro da 300 g

250 g di albicocche secche non sbiancate

4 cucchiai d’olio d’oliva extravergine

2 cucchiai di zenzero in polvere

1 tazza d’acqua


Preparazione

In una pentola smaltata o di acciaio inox piuttosto grande mettere le albicocche e l’acqua, coprire e portate a ebollizione.
Spegnere il fuoco e lasciare riposare coperto per 30 minuti.
Ridurre il sapone a scaglie usando la grattugia julienne.


Quando le albicocche saranno ammorbidite, frullare alla massima velocità ottenendo una purea uniforme.
Unire a questa purea le scaglie di sapone, ponete a bagnomaria e lasciare cuocere coperto per circa 15 minuti,

mescolando di tanto in tanto con delicatezza.
Quando il sapone sarà uniformemente ammorbidito, unire l’olio e lo zenzero, e mescolare a lungo per amalgamare bene il tutto.
Spolverizzare gli stampi con il talco, versare il sapone negli stampi e lasciare raffreddare.
Quando sarà solidificato, estrarre dagli stampi e se necessario tagliare nelle forme desiderate.
Appoggiare le saponette su un foglio di carta bianca e lasciare seccare lontano da fonti dirette di calore per 5 o 6 giorni, capovolgendole spesso per farle seccare uniformemente.

Ti potrebbe interessare:

Come poter lavare le scarpe in lavatrice, evitando di rovinare sia le scarpe che il cestello.

Trasformare il sapone solido in liquido

Realizzare l’anticalcare fai da te.

sapone fatto in casa ricetta antica, ricetta sapone fatto in casa, sapone per lavatrice fatto in casa ricetta, ricetta sapone per lavatrice fatto in casa,

Forgot Password