Home » Quanti pasti al giorno deve fare un neonato.

Quanti pasti al giorno deve fare un neonato.

by Piero
0 commento 8 Minuti Leggi

pasti al giorno neonato

Appena nasce un bambino, fra le preoccupazioni più grandi per la 
neo mamma è riuscire a capire quando il piccolino ha fame, quanti pasti deve fare al giorno e a che ora, se è necessario

rispettare l’intervallo tra un pasto e l’altro e per finire quanto deve mangiare a ogni pasto.

In realtà, è necessario sapere che è il bambino che decide facendo capire quando, come e quanto mangiare.
Il piccolo impartirà un certo ritmo da dover seguire e ben presto la sua alimentazione avrà una sorta di schema

ben organizzato, che consentirà alla mamma di poter organizzare la sua giornata in base ad esso.

Fin da subito, il neonato, è in grado di far capire quale sia l’alimentazione più adatta a lui, visto che le scelte fatte

dal piccolino sono sempre dettate dall’istinto naturale che lo spinge a soddisfare i propri fabbisogni, andando a

creare così le migliori condizioni per la sua crescita e sviluppo.

Alla luce di quanto è stato appena detto, il bambino, ogni giorno,deve fare tutti i pasti che desidera.
Generalmente, i bambini che nascono:
        ⁃        di peso medio, 3300-3400 gr circa, faranno sei pasti al giorno;
        ⁃       quelli di peso inferiore, quindi al di sotto dei 2800 gr, possono voler fare 7 o anche 8 pasti;
        ⁃       mentre raramente, i bambini “più grossi” e vigorosi, possono accontentarsi anche di 5 pasti abbondanti.
Sicuramente la scelta del numero di poppate deve essere compiuta sempre dal bambino e non imposta dalle mamme o dai pediatri.
I 5, 6, 7 o pure 8 pasti al giorno vanno bene, basta che sia il bambino a sceglierli. Inoltre, il numero dei pasti dipend

dall’energia del bambino, dalla sua propensione naturale a voler mangiare poco e spesso o magari mangiare molto

e meno di frequente ma soprattutto dalla disponibilità di cibo.
Infatti, ad esempio, se si allatta al seno e la mamma ogni volta produce poco latte, il bambino sicuramente

avrà l’esigenza di mangiare più frequentemente.
Così se un bambino è allattato al seno, diventa difficile assegnare un numero ben preciso alle poppate, considerato

anche che  ogni bimbo è a se stante, e i giorni non sono tutti uguali.
Va precisato che l’OMS ritiene che un neonato possa poppare da 8 a 12 volte nelle 24 ore.
In più, secondo alcuni studi etnologici, è stato dimostrato che i piccolini tenuti in braccio dalla mamma e vicino

al seno poppano più spesso, anche ogni ora.


Poi, è molto utile sapere che, più le poppate sono frequenti e più la produzione di latte è stimolata e sarà

adattata ai bisogni del bambino. pasti al giorno neonato

È anche importante precisare che il bambino deve seguire gli orari che desidera.
Quindi, se dorme va lasciato dormire, se si sveglia bisogna farlo mangiare.
In questo modo il pasto del mattino sarà deciso dall’orario del risveglio del piccolo  e certamente, nei primi

giorni, nel cuore della notte chiederà di poppare; però con il passare dei giorni, il ritmo sonno sveglia si

modifica, dormirà  di più e si sveglierà  più tardi.
Questo modo di gestire le poppate, non tutti i Pediatri sono d’accordo, infatti, alcuni consigliano di

svegliare il bambino quando dorme per farlo mangiare.
Ma bisogna considerare che anche l’organismo del bambino rallenta le sue funzioni nella notte e il piccolo preferisce dormire.
I pasti saranno regolati dai suoi desideri e la madre dovrà, con molta attenzione, sorvegliare che gli intervalli non

siano troppo lunghi o troppo brevi.
Comunque la maggior parte dei Pediatri sono d’accordo nel dire che, per un bambino senza problemi, tra un

pasto e l’altro, può esserci un intervallo che va da un minimo di 2 ore e mezzo fino a un massimo di 4 ore.

Però se un bambino dorme tranquillamente, bisogna lasciarlo dormire, è una sua necessità che va rispettata.
Quindi se l’ultimo pasto è stato abbondante, l’intervallo può pure essere superiore alle 4 ore; mentre, al

contrario, può accadere nei primi giorni di vita che alcuni bambini, soprattutto se allattati al seno, desiderano

poppare a intervalli ristretti.
Infatti può capitare che ogni ora, ora e mezza il piccolo voglia poppare e quindi va assecondato il suo

desiderio, però segnalando questa sua necessità al Pediatra, che valuterà la normalità.
Infatti, se questo comportamento si verifica con l’allattamento al seno, può significare una ridotta produzione

di latte materno, che può preannunciare una sua probabile  scomparsa. pasti al giorno neonato

Ti potrebbe interessare:

Quando iniziano a parlare i bambini.

Parto: le cose fondamentali da portare in ospedale.

Come riprendersi dal parto.

You may also like

Nel blog si parlerà un po’ di tutto quello che può interessare alle famiglie, bambini, salute, curiosità, benessere, informazione e ricette.

Scelti da noi

Articoli Recenti

ealcubo.org Right Reserved.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00