Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come preparare lo sciroppo di rafano in casa; utile a sciogliere grassi, migliorare la memoria e rafforzare vista e udito. 

sciroppo rafano

Il rafano, chiamato anche barbaforte , è una pianta erbacea che possiede grandi proprietà benefiche.
Infatti la sua radice, grattugiata o ridotta in salsa, è ricca di vitamine e di minerali , precisamente calcio, fosforo, potassio, ferro e magnesio.

Dalla sua radice è possibile ottenere uno sciroppo, 100% naturale, in grado di apportare importanti benefici sulla salute e sul fisico; esso aiuta a prevenire

la ritenzione idrica, elimina il grasso di troppo, migliora la memoria, l’udito e la vista.

Una cosa che è necessario sapere che per trarre il massimo dei suoi benefici è fondamentale utilizzarlo fresco.

Bisogna sapere anche che l’olio essenziale che se ne può ricavare, favorisce la produzione di:
               succhi gastrici che aiutano la digestione e stimolano l’appetito;
               libera l’intestino dai gas;
               ha effetto diuretico.

È un ottimo rimedio pure contro i mali di stagione, infatti allevia i raffreddori e i dolori muscolari.
È in grado di regolare la pressione arteriosa, depurare e di svolgere pure un ruolo antibiotico.

Possiede un sapore dolce, intenso, è ipocalorico e ricco di fibre.
In rafano è una radice bianca e succosa; una volta tagliata sprigiona una essenza molto piccante e cosi come tutti gli alimenti piccanti , lo sciroppo di rafano accelera il

metabolismo, brucia i grassi in eccesso e per tanto favorisce l’effetto dimagrante.


Grazie allo sciroppo di rafano si potranno ottenere miglioramenti nella memoria, udito e vista, per merito della presenza in alte concentrazioni di vitamine C, B1, B2 e B6.

Lo sciroppo di rafano è ottimo per chi soffre di obesità ma anche per chi ha la necessità di liberarsi del grasso in eccesso.
Per poterlo preparare in casa bisogna munirsi dei seguenti ingredienti:
4 limoni,
3 cucchiai di miele,
Ginger,
2 cucchiai di cannella in polvere,
rafano fresco.

Procedimento

Frullare la radice di rafano con una pezzo di zenzero aggiungendo il succo dei limoni.

Mescolare insieme e poi aggiungere cannella e miele.

Mescolare in modo da amalgamare tutto in maniera omogenea.

Così facendo lo sciroppo è pronto e deve essere conservato in frigorifero.

È consigliabile assumerne almeno due cucchiai al giorno, prima dei pasti, in modo costante almeno 3 settimane.

Una preparazione molto semplice ma dai grandi benefici.

Ti potrebbe interessare:

Come fare lo sciroppo di zenzero in casa.

Sciroppo di menta fatto in casa. Ricetta facile e veloce

Sciroppo di sambuco, utile sia d’inverno che in estate

rafano proprietà, sciroppo di rafano proprietà, ricetta sciroppo di rafano, sciroppo rafano ricetta, come preparare lo sciroppo di rafano a casa, preparare lo sciroppo di rafano,

Forgot Password