Home » La clinomania: sintomi, cause e cura.

La clinomania: sintomi, cause e cura.

by Piero
0 commento 6 Minuti Leggi
i sintomi della clinomania

clinomania

La clinomania e’ il desiderio, anzi l’ossessione, di voler restare a letto tutto il giorno andando a compromettere non solo il benessere psicofisico ma anche le relazioni sociali.
Generalmente capita a chiunque voler restare nel letto un po’ di più del solito, magari in pieno inverno, quando fuori è buio e fa freddo restare al caldo e’ davvero molto piacevole, oppure in primavera o estate, con la brezza mattutina che entra dalla finestra aperta e che ci fa rilassare ulteriormente . Però quando il letto diventa un comodo rifugio da non lasciare mai, sta a significare che c’è qualcosa che non va, infatti, spesso, in questi casi si parla di clinomania.
Questa parola deriva dal greco antico, klìne significa “letto” e maìnomai “essere pazzo, smaniare”; quindi il termine clinomania ovvero la voglia di stare a letto così forte da diventare un’ossessione in grado di pregiudicare le attività quotidiane.
In pratica la clinomania si manifesta quando una persona non vuole mai uscire dal letto e fa molta fatica soprattutto ad alzarsi al mattino.
Se pur questa “sindrome del dormiglione” non è stata molto approfondita dalla scienza, e’ certamente la spia di un disagio più profondo.


Quali sono i sintomi.
A volte affrontare un periodo di stanchezza e di pigrizia in cui si fa fatica ad alzarsi dal letto, può capitare a chiunque, ma quando una persona non fa altro che restare a letto tutto il giorno, poiché solo il pensiero di dover affrontare il mondo esterno causa una forte ed incontrollabile ansia, allora si tratta di clinomania.
Anche se la persona che ne è affetta esce dalla propria stanza, continua a pensare assiduamente di tornare nel suo letto, unico luogo in cui si sente al sicuro.
I sintomi principali sono la voglia di dormire sempre e la stanchezza cronica.
Come già precedentemente accennato, periodi di scoraggiamento e di stanchezza, possono capitare a chiunque, basta pensare a momenti difficili della vita come un lutto, una separazione, la perdita del lavoro.
Per tanto è normale avere l’esigenza di ritagliarsi del tempo per recuperare, magari stando sempre in casa o nel letto tutto il giorno.
L’importante è che questo periodo sia passeggero e che si reagisca prima di incorrere nella clinomania, che ha dei sintomi sovrapponibili a quelli di due disturbi molto seri quali la depressione e la sindrome da fatica cronica. 



Quando rivolgersi ad un medico specialista.
Nel caso in cui la voglia di stare a letto o di andare a dormire stravolge i ritmi quotidiani, al punto tale da arrivare a saltare giornate di lavoro e ignorare le telefonate di amici e parenti, è necessario rivolgersi al proprio medico di base, il quale inizierà a studiare la situazione, eseguendo gli esami necessari a escludere altre patologie ed eventualmente capire se è il caso di iniziare un percorso di psicoterapia ,supportato da farmaci specifici, per poter curare questa sindrome.

Le conseguenze del disturbo
La clinomania non ha sintomi come febbre, rash cutanei, non si può diagnosticare mediante un tampone ed inoltre non è neanche una malattia nel vero senso della parola.
Ma comunque possiede delle conseguenze, nel breve e nel lungo termine, tipo quelle fisiche, visto che la mancata esposizione alla luce solare inibisce la produzione di vitamina D indispensabile per la salute delle ossa e guasta i ritmi del quotidiano.
E pure conseguenze psicologiche, poiché scombinare il ciclo sonno-veglia e privarsi delle relazioni sociali, espone al rischio di ansia e depressione.
Dormire moltissimo può essere sintomo di depressione, infatti i disturbi del sonno, la letargia e l’apatia sono alcuni dei principali campanelli d’allarme della depressione.
La depressione è una patologia psichiatrica riconosciuta e molto diffusa, che possiede si sia sintomi fisici che psichici che possono diventare anche invalidanti.
Anche se è necessario precisare che non è detto che chiunque abbia voglia di restare a letto durante il giorno sia depresso, sia chiaro; ma sicuramente questa necessità dev’essere indagata attentamente. 
E’ importante sapere che con il giusto approccio e il supporto di persone competenti, la clinomania può essere curata con psicoterapia, farmaci o rimedi naturali.
Il modo in cui curare questo disturbo
dipende dalla situazione e dalle cause.

Psicoterapia.
La comparsa della clinomania non avviene per caso, infatti dietro a questo disturbo ci sono sempre cause profonde.
Ecco perché un percorso di psicoterapia, che richiede tempo e dedizione, serve proprio a scoprire quali sono queste cause.

Farmaci
In alcuni casi è soltatanto dietro la prescrizione medica, se viene diagnosticato un disturbo preciso, può prescrivere dei farmaci, come gli antidepressivi che possono aiutare a sentirsi meglio.

Rimedi naturali.
Per poter aver nuovamente dei normali ritmi sonno-veglia, è necessario avere orari regolari, evitando di restare a letto fino a mattina inoltrata e basandosi sulle 7-8 ore di sonno giornaliere.
Un’ottima cosa da fare è quella di coricarsi sempre alla stessa ora, avendo cura di spegnere smartphone e tablet almeno un paio d’ore prima e magari cercare di rilassarsi facendo esercizi di mindfulness e meditazione.
Infine pure le tisane possono essere utili, come anche gli integratori, che però andranno prescritti sempre da uno specialista.

Ti potrebbe interessare:

In che modo la menopausa può influenzare la propria psiche.

Intestino pigro: come regolarizzarlo grazie agli alimenti giusti e le buone abitudini.

Cosa è necessario sapere prima di mettere lo smalto sulle unghie.

You may also like

Nel blog si parlerà un po’ di tutto quello che può interessare alle famiglie, bambini, salute, curiosità, benessere, informazione e ricette.

Scelti da noi

Articoli Recenti

ealcubo.org Right Reserved.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00