MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come eliminare le macchie

Le macchie, purtroppo hanno la capacità

di danneggiare la biancheria o gli oggetti di uso quotidiano come tovaglie e asciugamani.

Per cui è fondamentale eliminarle agendo in modo rapido, per poter riuscire a mantenere i tessuti in buono nel corso degli anni.

Esistono diversi tipi di macchie, per cui di seguito, verranno elencati dei consigli per quelle più frequenti con soluzioni semplici da prendere in considerazione per farle sparire e mantenere i tessuti in buono stato.

Sicuramente è necessario e molto importante, affinché qualunque dei rimedi suggeriti possa funzionare, pulire rapidamente il tessuto macchiato o qualsiasi altra cosa che si sia sporcata, visto che una volta che la macchia si è fissata, sarà più difficile da pulire.

Quindi bisogna agire rapidamente per poter salvare il capo senza problemi.

Così in presenza di un tessuto macchiato la cosa più idonea da fare è immediatamente metterla sotto acqua fredda e premere la zona con un pezzo di carta assorbente, ripetere questo passaggio più volte, fino a quando si schiarirà il colore e lasciare poi a mollo. Questo sarà utile affinché la macchia non si secchi; ovviamente poi è importante lavare il capo prima che passi troppo tempo, anzi farlo prima delle due ore molto meglio.

Togliere macchie dai vetri.

Per iniziare bisogna provare ad eliminarla raschiandola con un’unghia.

Se la macchia è molto attaccata, invece, bisogna mettere un pezzo di giornale bagnato con abbondante alcol sulla macchia.

Dopo che agisce, raschiare con delicatezza con un coltello o un cucchiaio.

Se la macchia è appiccicosa, bisogna applicare prima del sapone con una spugna, fare molta schiuma e dopo asciugare.

Una volta che si inizia ad asciugarla, pulire con alcol.

Togliere macchie di sangue.

Per togliere una macchia di sangue secca, bisogna lasciare il capo a mollo in acqua fredda, dopo di che lavarla con acqua e amoniaca.

Togliere le macchie di tartaro in bagno.

Basta utilizzare una miscela di 5 litri di acqua e una tazza media di candeggina o cloro; è importante usare guanti e tappare il naso e bocca e inoltre usare occhiali di protezione.

Inoltre è utile usare una spazzola per strofinare; solo dopo aver utilizzato una spugna o spazzolino per strofinare, evitando così di graffiare o danneggiare gli oggetti macchiati.

È necessario utilizzare gli agenti chimici con cautela e prendendo le misure di sicurezza adeguate per ciascuno e soprattutto pulire assumendosi ogni responsabilità.

Come togliere una macchia di caffè.

Per capi bianchi o di colori si può mescolare in un bicchiere una parte di aceto bianco o di alcool e una parte uguale di alcool etilico.

Una volta mescolato, mettere la parte macchiata per due minuti nel liquido e lasciare agire.

Prima che si asciughi lavare normalmente.

Per i capi colorati macchiati di caffè, basta fare una miscela di aceto e acqua, lasciare in ammollo per 5 minuti e poi sciacquare con abbondante acqua tiepida.

Nel caso in cui non dovesse funzionare, bisogna ripetere il trattamento ma solo con aceto e senza acqua. Dopo lavare normalmente con abbondante sapone sulla macchia.

Come togliere una macchia di vino.

Se la tovaglia o il capo di biancheria si sono appena macchiati di vino, mettere una manciata di sale fino sulla macchia e lavare immediatamente prima che il tessuto la assorba e si secchi.

Se la macchia, invece, è già asciutta o vecchia, si può provare a lasciarla in ammollo per qualche ora nel latte caldo. Dopo che la macchia è sparita, lavare a mano con sapone bianco.

Come togliere una macchia di rossetto.

Per togliere le macchie del trucco dalla biancheria, bisogna immergere l’indumento in acqua con aceto prima di lavarlo come è consuetudine fare.

Un’altro metodo è quello di applicare alcool o solvente sulla macchia, poi strofinare con ammoniaca e detergente liquido e lavare con acqua abbondante tiepida.

Ripetere ciò fino a far sparire la macchia.

Come togliere una macchia di grasso.

Ogni macchia vecchia, secca o fissata va trattata con molta prudenza.

Spesso risulta essere difficile risolvere il problema perché è necessario “ravvivare la macchia” e poi pulirla.

Per le macchie di grasso secche occorre mettere in ammollo la zona macchiata in acqua molto calda.

Immediatamente spazzolare con abbondante sapone bianco per lavare a mano per 2 minuti e rimettere in ammollo nell’acqua calda.

Bisogna ripetere ciò fino a che non si riesce ad eliminarla il più possibile.

Se è biancheria bianca, dopo aver provato questo, si possono aggiungere alcune gocce di candeggina nell’acqua tiepida e ripetere.

Con le macchie di grasso fresche, bisogna provare a lavare con molto sapone l’indumento sempre con acqua fredda, così non si estende di più.

Se non va via, metterla in ammollo con aceto e poi strofinare bene con il sapone bianco.

Come togliere le macchie dai capi bianchi.

Se la stoffa è bianca si può mettere in un recipiente acqua e due o tre cucchiai di candeggina.

Mettere il capo e lasciare per un bel po’ finché non si vede la macchia scomparire.

Se è una macchia difficile, dopo aver fatto ciò strofinare con molto aceto, dopo di che lavare con sapone bianco e prima di risciacquare lasciarla al sole per un’ora. Dopo sciacquare con abbondante acqua.

Togliere le macchie dalla tappezzeria o tappeti.

Bisogna fare un impasto con acqua e detersivo in polvere, l’impasto deve risultare molto leggero e non tanto denso. Coprire la macchia sul tappeto e poi asciugare con una tovaglia, per finire utilizzare un detergente da cucina facendo abbondante schiuma sulla macchia e sciacquare con acqua fredda.

Macchie di inchiostro.

È necessario mettere la macchia di inchiostro su più fogli di carta assorbente, in modo tale da non far macchiare altro tessuto, dopo di ciò si deve mettere sulla macchia un cotone con abbondante alcool e premere con forza.

Ripetere questo per varie volte.

Macchia di bibita o caramella.

Per togliere la macchia di una bibita o una caramella bisogna utilizzare acqua calda e molto sapone, strofinare con una spazzola e lavare normalmente.

Inoltre è necessario usare un buon sapone in polvere se si lava in lavatrice o sapone bianco se si lava a mano.

Togliere le macchie sul marmo.

Se il marmo è completamente bianco, in un secchio riempire con metà di acqua e mezzo bicchiere di candeggina.

Poi con una spugna bagnata in questa miscela, inumidire il marmo. Strofinare con una spazzola delicata.

Se è una macchia difficile, si può fare un impasto con il sapone in polvere e poi passare abbondantemente la spazzola.

Se è una macchia su una pietra di un altro colore o con toni chiari, non bisogna usare assolutamente la candeggina.

Fare un impasto con il sapone in polvere e poi passare abbondantemente la spazzola.

Togliere le macchie di vernice.

Per le macchie di vernice è consigliabile usare, con molta cura, solvente: acquaragia, diluente industriale, diluente minerale o un tipo di liquido speciale.

Forgot Password

Cucina in Laminato di Quercia Sonoma

375,00 € & Spedizione GRATUITA

PREZZO IN PROMOZIONE CLICCA SULLA FOTO