Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Crostata di cachi, ricetta del cosentino…

crostata

Crostata di cachi

Non c’è niente di più bello che inondare la propria casa con il profumo di un dolce appena sfornato; senza poi contare tutti i benefici di una sana e gustosa colazione o merenda Crostata di cachi

genuina preparata con le proprie mani evitando quindi quelle già confezionate,

che se pur buone al gusto non hanno però lo stesso valore di quelle preparate in casa.
Il periodo autunnale offre dei frutti molto buoni, dolci e gustosi fra i quali troviamo i cachi.

Il cachi possiede grandi proprietà benefiche per il nostro organismo, infatti contiene un’elevata quantità di sali minerali, in particolare potassio, calcio, fosforo e vitamine A, C e B.
Inoltre è ricco di vitamine e betacarotene,

per tanto apporta al nostro organismo anche un buon quantitativo di antiossidanti in grado di svolgere un’azione preventiva nei confronti dei tumori.
È molto utile nel contrastare i livelli alti di colesterolo, poiché  è in grado di ridurre significativamente l’assorbimento del colesterolo derivante dall’alimentazione.
Ha proprietà antiacide e anche diuretiche.
Senza poi contare il gusto inconfondibile del cachi, molto dolce e delicato che si presta molto nella preparazione di diversi dolci.
Nel cosentino si ha l’abitudine di preparare soprattutto la crostata con una sorta di marmellata di cachi fatta al momento; un dolce gustoso e leggero che ben si presta ad essere consumato a colazione oppure a merenda accompagnato da un buon the’ o caffè.
In realtà è così buona questa crostata che ogni momento è ideale per essere preparata e consumata. Crostata di cachi ricetta

Ingredienti

Frolla
300 gr di farina 00
150 gr di zucchero
150 gr di burro
3 uova ( 2 tuorli e 1 intero )
Un pizzico di sale
1 bustina di lievito
1 limone biologico ( solo la scorza )
Zucchero a velo vanigliato ( facoltativo )

Composta di cachi
4 cachi maturi biologici
120 g di zucchero di canna
il succo di 1/2 limone

Procedimento

Per realizzare la crostata di cachi bisogna iniziare preparando la pasta frolla; quindi in una ciotola unire tutti gli ingredienti ed impastare velocemente fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo da far riposare almeno mezz’ora in frigorifero avvolto da pellicola.

Mentre la pasta riposa in frigorifero preparare la composta di cachi. Quindi in una ciotola mettete la polpa dei frutti eliminando la pellicina ed eventuali noccioli.

Trasferire il tutto  in una padella antiaderente, poi unire lo zucchero di canna e il succo di limone, e fare cuocere per 20 minuti circa.

Nel caso in cui si preferisce ottenere una consistenza più liscia, frullare con un mixer a immersione.

Quando la composta sarà pronta toglierla dal fuoco e lasciarla intiepidire leggermente.

A questo punto estrarre  il panetto di pasta frolla dal frigorifero.

Stendere al matterello i due terzi della pasta, ad uno spessore di 3-5 millimetri, e foderare con carta forno ( oppure imburrare ed infarinare ) uno stampo per crostata.

Mettere l’impasto nello stampo e riempire  il fondo con i rebbi di una forchetta e riempire con la composta di cachi, livellandola con il dorso di un cucchiaio.

Stendere la pasta restante e con una rotella dentata ricavare tante strisce con le quali decorare la superficie della crostata.

Cuocere il dolce in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti.

Fare raffreddare completamente la crostata di cachi prima di toglierla dallo stampo e servirla.


Per chi lo gradisce spolverare con dello zucchero a velo.

Leggi anche:

Tortine pan di stelle

Torta sbriciolata Pan di Stelle

Crostata nutella biscuit

Forgot Password