Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come preparare le cipolline in agrodolce in barattolo.

cipolline in agrodolce

Le cipolline sono un contorno versatile che si accompagnano molto bene sia con i bolliti che gli arrosti ma in realtà vanno bene con molte altre preparazioni.
Sono un piatto molto semplice da preparare, hanno un sapore dolciastro e soprattutto sono anche più digeribili rispetto alla classica cipolla.
Si possono acquistare facilmente presso il banco del fruttivendolo ( dove a volte si trovano anche già pronte da cucinare e quindi  non si deve perdere tempo neanche per eliminare la parte esterna ) oppure al reparto otto frutta dei supermercati.
Le cipolline sono molte tenere e morbide, per tanto si cuociono in poco tempo e le si possono lasciare tenere salde e croccanti, oppure proseguire la cottura fino a renderle molto morbide, ovviamente tutto in base ai gusti personali.

Le cipolline sono buone da gustare con la pasta, sono da considerarsi un’ottimo contorno ma anche  antipasto, in realtà sono veramente squisite in tutte le loro preparazioni e piacciono a moltissime persone.
Si preparano in diversi modi e tutti molto facili; possono essere abbinate a piatti di carne, di formaggi, salumi e frittate.
Inoltre possono essere cotte al forno, in umido, in padella ma anche essere conservate sott’olio in agrodolce e di seguito ecco appunto descritta la ricetta per poterlo fare.

Ingredienti per (3/4 barattoli )

– 500gr di cipolline borretane pelate

– 500ml di aceto di vino

– 500ml di acqua

– 100gr di zucchero

– 5gr di sale

– 1 cucchiaio di bacche di ginepro

– 6/8 foglie di alloro

Procedimento

In una pentola versare l’acqua, l’aceto, il sale, lo zucchero, 2/3 foglie di ginepro e le bacche di ginepro leggermente pestate.

Portare ad ebollizione e aggiungere le cipolline.

Cuocere per 5 minuti esatti dalla ripresa del bollore, quindi scolare le cipolline conservando il liquido agrodolce.

Fare asciugare le cipolline per una decina di minuti su un canovaccio pulito.

Sistemarle poi nei vasetti in vetro con chiusura ermetica ( precedentemente sterilizzati)puliti ed asciutti.

Versare il liquido di cottura fino a coprirle completamente.

Distribuire in modo omogeneo le bacche di ginepro e aggiungere nei vasetti le foglie di alloro rimaste.

Chiudete ermeticamente i vasetti e tenerli capovolti per qualche ora per creare il sottovuoto.

A questo punto capovolgere di nuovo e fare bollire i barattoli in acqua per venti minuti circa.

Lasciare raffreddare i barattoli nella loro acqua.

Asciugare i barattoli, mettere sopra un’etichetta con la data di preparazione etichettate e conservarli in un luogo fresco ed asciutto.

Le cipolline così preparare devono essere consumate dopo un mese dal loro confezionamento ma entro 6/9 mesi dopo la loro preparazione.

Ti potrebbe interessare:

Pesto all’aglio orsino

Mozzarella fatta in casa facilmente ed in pochissimo tempo.

Patate mpacchiuse, ricetta calabrese.

cipolline in agrodolce, cipolline in agrodolce ricetta, cipolline borettane in agrodolce, cipolline sott olio in agrodolce di benedetta, cipolline in agrodolce da mangiare subito,

Forgot Password