Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come utilizzare le bucce del cocomero.

Come utilizzare le bucce del cocomero

Con l’arrivo della stagione estiva, arriva anche il frutto che meglio rappresenta l’estate e che immancabilmente è sempre presente su tutte le tavole e cioè il cocomero.

Questo frutto è dolce, dissetante, diuretico e rinfrescante, è ottimo da consumare per riuscire ad affrontare nel miglior modo possibile il caldo estivo.
In più, è necessario sapere che, può essere consumato interamente e che quindi buttare la sua buccia è un errore, oltre che uno spreco.
Le bucce del cocomero possono essere un toccasana per l’organismo, infatti contengono vitamine A, C, B6, potassio, magnesio e fibre solubili che possono contribuire a mantenere un sistema

immunitario sano, a ridurre il rischio di malattie cardiache e diabete, a migliorare la digestione, migliorare la salute del colon e sono molto utili nel favorire la perdita di peso.

In cucina possono essere utilizzate per la realizzazione di molteplici piatti che spesso sono anche creativi.
Per esempio, una volta mangiata tutta la polpa, è possibile utilizzare la sua buccia come un contenitore e riempirlo con frutti freschi tipo fragole, mirtilli, kiwi e ananas.
Questo modo di servire la frutta è certamente colorato, salutare, sfizioso e delizioso.
Oppure è possibile utilizzarle per preparare una bevanda rinfrescante e dissetante.


Dopo aver tagliato la buccia a pezzi, occorre bollirla in acqua per 10-15 minuti e poi frullare con un po’ di succo di limone per poter così ottenere un succo fresco e gustoso.

Inoltre la buccia di cocomero può essere impiegata per la preparazione di un dolcetto naturale. Quindi dopo aver tagliato la buccia in cubetti piccoli, farli bollire in sciroppo di zucchero

per tanto tempo quanto è necessario affinché diventano morbidi e sciropposi.
Così facendo si otterranno dei cubetti di buccia candita, da poter gustare  come sono per uno spuntino, oppure utilizzarli per decorare dolci e dessert.
In realtà la buccia di cocomero, considerato quasi sempre da chiunque uno scatto alimentare, può essere utilizzato anche come concime per le piante.
Di fatto queste bucce sono ricche di nutrienti come il potassio, il magnesio, il fosforo e il calcio; nutrienti essenziali per la crescita delle piante, utili a migliorare la loro salute

generale, a favorire la formazione di radici e a garantire una fioritura rigogliosa.

Ti potrebbe interessare:

Come riutilizzare i gusci d’uovo

Il tappo dello spumante di sughero: ottimo nutrimento per le piante.

Come utilizzare le bucce dei limoni.

Forgot Password