Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Come eliminare il calcare dai filtri e dai tappi del lavandino.

eliminare il calcare

Generalmente sia i filtri che i tappi dei rubinetti sono pieni di calcare, in particolare nelle zone in cui l’acqua è ricca di minerali.

Sembra un problema di poco conto, però può causare diversi inconvenienti, tipo la riduzione della portata dell’acqua, gocciolamenti o danneggiamento del rubinetto.

Ecco perché sapere quali rimedi utilizzare per questo problema è molto utile.

Si tratta di rimedi semplici e in grado di eliminare il calcare molto facilmente.

Il calcare va ad accumularsi nei filtri e nei tappi del rubinetto soprattutto a causa della presenza nell’acqua di minerali come il carbonato di calcio.

Il calcare non solo fa apparire il rubinetto più vecchio e più brutto a causa delle macchie che si vanno a creare, ma va ad ostruire i pori dei filtri, riducendone l’efficienza e restringendo

il flusso dell’acqua impedendone la giusta erogazione nei tappi del rubinetto.

Per rimuovere il calcare dai filtri e dai tappi del rubinetto si può utilizzare l’aceto, che grazie al contenuto di acido acetico

distruggerà gli accumuli di calcare e farà tornare i rubinetti funzionali e splendenti.

Nel caso in cui il filtro è molto incrostato, va smontato e poi immerso nell’aceto per 30 minuti.

Mentre se c’è un incrostazione leggera, basta strofinare il filtro con uno spazzolino imbevuto d’aceto.

Un ingrediente utile alla risoluzione di tale problema è anche il bicarbonato di sodio. Per utilizzare questo prodotto occorre prima smontare il filtro, creare un composto con acqua, applicarlo

sul filtro e strofinare con una spugnetta.

Risciacquare e rimontare.

Per far sì che la manutenzione dei filtri dei rubinetti sia efficace e duratura nel tempo, è necessario eseguire pulizie regolari, magari ogni tre mesi, o più di frequente, se l’acqua è particolarmente dura.

Inoltre sia l’aceto che il bicarbonato possono essere utilizzati pure per poter rimuovere il calcare intorno alla rubinetteria e renderla splendente

Per evitare nuovi accumuli di calcare e’ importante prevenirli, quindi è consigliabile utilizzare dei filtri anticalcare, cioè strumenti che utilizzano un materiale chiamato zeolite, noto per la

sua capacità di assorbire il calcio e la magnesio che si trovano nell’acqua.

Ti potrebbe interessare:

Come poter lavare il piumone in casa se non entra in lavatrice.

Come poter pulire lo  smartphone da germi e batteri, in modo semplice ed efficace.

Cerchio nero alla base del water e dei sanitari: come poterlo eliminare facilmente.

Forgot Password