Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Arista al vino bianco: ottimo piatto per il menù delle feste.

arista al vino bianco

L’arista al vino bianco è un secondo piatto perfetto da servire durante i pranzi domenicali in famiglia, oppure durante le giornate di festa.
L’arista così preparata risulta essere molto morbida e dal sapore delicato, non ci sarà la necessità neanche di utilizzare il coltello per tagliarla ed è ottima

da accompagnare con patate al forno o con un buon pure’ di patate.

L’arista di maiale al vino bianco è un piatto da cuocere in pentola, gustoso e molto pratico, infatti può essere preparato in anticipo per poi essere pronto per

il pranzo o la cena, senza dover lavorare ai fornelli al momento.

Certamente questo è un secondo piatto semplice e gustoso, ideale da servire in ogni circostanza, tipo le festività natalizie. L’arista è uno dei migliori tagli

del suino; trattasi di un pezzo di carne magro e tenero, dal sapore semplice e con la sua consistenza carnosa, priva di parti grasse o nervose, e’ da considerarsi

anche il taglio ideale per i bambini.

Ingredienti:

• 1.2 kg di arista
• 1 mazzetto di erbe aromatiche
• 1 spicchio d’aglio
• 600 ml di vino bianco
• 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
• Mezzo cucchiaio di farina
• sale e pepe q.b.
• 1 limone la scorza

Procedimento:

Nel mixer tritare le erbe aromatiche molto finemente.

Mettere in una ciotola il trito di erbe aromatiche, la scorza di limone grattugiata, l’aglio tritato, sale e pepe.

Mettere la carne sul piatto e massaggiarla con il trito appena realizzato.

Mettere nella pentola l’olio extravergine d’oliva.

Spostare la pentola sul fuoco quando l’olio sarà ben caldo, aggiungere la carne e fare in modo che la rosolatura avvenga un po’ per volta.

Quindi non staccare subito la carne, ma lasciarla a rosolare finchè non si staccherà da sola.

Girare la carne magari aiutandosi con due cucchiai, in modo tale che la carne non si buchi e non escano i succhi e fare rosolare su tutti i lati.

Sfumare con il vino bianco secco.

Abbassare la fiamma e coprire la pentola con il coperchio.

Lasciare cuocere la carne per 50-60 minuti bagnando di tanto in tanto la carne con il fondo di cottura.

Quando la carne sarà ben cotta e tenera, metterla sul piano di lavoro e solo quando sarà completamente fredda, tagliarla a fette.

Filtrare il fondo di cottura e metterlo in una pentola dal fondo spesso e portare a bollore.

Aggiungere un po’ per volta la farina e mescolare con la frusta fino ad ottenere una salsa vellutata senza grumi.

Adagiare le fette di carne in una padella, aggiungere la salsa al vino bianco e cuocere a fiamma bassa fino ad ottenere un arrosto tenero e dal fondo cremoso.

Ti potrebbe interessare:

Cotechino in crosta, ricetta per il menù delle feste natalizie.

Trancio di salmone in crosta di mandorle, ottimo piatto per il menù delle feste

Frittelle di zucca.

Forgot Password