Pubblicità

MAGAZINE

Il meglio del Blog

Ogni quanto bisognerebbe lavare l’accappatoio.

lavare l’accappatoio

Ogni quanto dover lavare l’accappatoio, probabilmente, non è una domanda che ci si pone con frequenza ed invece è importante porsela.
Infatti potrebbe essere che la frequenza di lavaggio di questo indumento non sia sempre quella giusta.
Questo perché magari pensando che lo si indossa dopo aver fatto la doccia, quindi da puliti, il lavaggio non debba essere molto frequente.
In realtà il rischio che sull’accappatoio si depositino germi e batteri, esiste ed in più potrebbe anche verificarsi uno sviluppo di proliferazioni che

possono causare danni alla propria salute.

Effettivamente, pensandoci bene, se pur è vero che si indossa l’accappatoio dopo il bagno o la doccia, su di esso finiscono col depositarsi e accumularsi

peli, capelli, squame della cute, forfora, batteri e germi. Per tanto l’accappatoio diventa un potenziale covo di germi nocivi e la stessa cosa avviene con il pigiama.
Quindi se l’accappatoio viene lavato con poca frequenza, a causa della convinzione che sia sempre pulito visto che viene a contatto con la pelle fresca di

lavaggio, è un grande sbaglio da non dover più commettere.


Innanzitutto affinché si possa evitare che negli accappatoi si sviluppino muffe e germi, bisogna farlo asciugare perfettamente prima di rimetterlo a posto.

Poi bisogna intensificare la frequenza di lavaggio, che deve avvenire massimo ogni dieci giorni; ma nel caso lo si utilizza molto
frequentemente, se si possiede una pelle molto grassa o tendiamo a sudare parecchio, è necessario diminuire ulteriormente i giorni fra un lavaggio e l’altro.
Lavando spessissimo la spugna, che siano asciugamani o accappatoi, può avere la tendenza a diventare sempre più dura e rigida, per tanto non piacevole da

utilizzare. Per evitare ciò bisogna:
• non esagerare col detersivo,
• usare sempre detersivi delicati,
• fare lavaggi con temperatura massima di 60 gradi,
• non usare troppo ammorbidente,
• risciacquare bene in caso di lavaggio a mano,
• centrifugarlo bene,
• evitare di riporlo nell’armadio ancora umido.

In poche parole sia gli accappatoi che gli asciugamani, vanno lavati spesso; l’intervallo fra un lavaggio e l’altro dipende soprattutto da quante volte vengono utilizzati.
Infine non è solo molto importante lavarli accuratamente ma anche farli asciugare perfettamente prima di essere conservati negli armadi o cassetti

Ti potrebbe interessare:

Come riuscire a togliere gli aloni dai sandali.

Mettere l’aspirina in lavatrice per avere un bucato perfetto.

Come togliere facilmente le macchie gialle di sudore dal cotone

Forgot Password